Nelle terre di nessuno

Paesaggi di brutale bellezza, alcol e fucili, rabbia e rassegnazione. Segherie abbandonate; vecchie baracche dove si gioca a poker e le partite rischiano di finire a colpi di pistola, bar fumosi in cui tutti gli avventori si conoscono, e molti coltivano antichi rancori. Figli senza padri, alla deriva; famiglie nelle quali nessuno lavora, ma che l’assistenza sociale sembra aver dimenticato. E ad aleggiare su tutto, l’amore lancinante e doloroso per una terra da cui si parte – ma quasi sempre per farvi ritorno e rimanere – e una testarda, assurda, commovente speranza di riscatto.
Con Nelle terre di nessuno, Chris Offutt ha scritto uno tra gli esordi più fulminanti degli ultimi decenni, aggiungendo alla grande tradizione del racconto americano un nuovo, potente capitolo. Le sue storie, dure ma cariche di emozione, ci guidano in un Kentucky solo apparentemente marginale, e sanno narrarci con profonda empatia la sublime desolazione, il culto della violenza e la fame d’amore che si nascondono nell’America più ignota e dimenticata; in quei paesi che, come scriveva Mark Strand, nessuno visita mai.

Approfondimenti:

Titolo originale: Kentucky Straight
Traduzione: Roberto Serrai

ISBN: 978-88-7521-841-6
Pagine: 156
Pubblicazione: nov 2017

17,00 € -15%
14,45 € 14.45 EUR

17,00 €

Acquista
Titolo originale: Kentucky Straight
Traduzione: Roberto Serrai

ISBN: 9788875218973
Pubblicazione: nov 2017

8,99 € 8.99 EUR

8,99 €

Acquista

Extra

Scarica la copertina del libro

Anteprima

Leggi un'anteprima del libro, scarica il PDF

Prossimo evento

15 dic

Le recensioni della stampa

Marco Missiroli - La Lettura - Corriere della Sera

La letteratura di Offutt ci scaraventa in vicende scritte con una lingua che rivela come siamo fatti. La ferocia, la dolcezza, quella specie di resistenza che fa dire "vado avanti" quando tutto è perd...
Leggi

Goffredo Fofi - Internazionale

I racconti di questo libro sono secchi e densi, dicono l'essenziale e lasciano che s'immagini il resto secondo una tradizione hemingwaiana ma anche, più addietro, londoniana e, più avanti, carveriana.
Leggi

Gianmaria Tammaro - Il Foglio

Non è il grande sogno americano, quello che Offutt racconta. Anzi. È l’amarezza della vita, l’importanza di avere fiducia in sé stessi, la magia e il misticismo che a volte si fanno più veri della ver...
Leggi

Enzo Baranelli - Satisfiction

Un libro magnifico che brilla tra le ondate di pessime opere, come una stella cadente nel cielo nero del Kentucky.
Leggi

Francesca Borrelli - Alias - il manifesto

Impeccabili racconti senza ombre di cadute.
Leggi

Orazio Labbate - Huffington Post Italia

Una raccolta di racconti che si impone come portatrice d'una propria letteratura di segno originale, al punto di meritare, a mio avviso, il marchio di cult.
Leggi

Antonello Saiz - Giuditta Legge

Un libro di racconti potente e straordinario.
Leggi

Gaia Tarini - Barta

A lui spetta un posto di diritto a fianco di voci autentiche e magistrali, come quelle di Carver, McCarthy, Kent Haruf e Jack London. Un libro meraviglioso che fa quello che fanno i grandi classici: n...
Leggi

Federica Pedroni e Francesca Vergeni - Mondo Padano

Con uno stile asciutto, duro e sincero, "Nelle terre di nessuno" descrive l'America degli ultimi, presentandoci una fetta di umanità ignorata e dimenticata.
Leggi

Andrea Sirna - Un antidoto contro la solitudine

Un libro capace di parlare attraverso il tempo e il nostro cuore, alimentando il nostro bisogno di consolazione.
Leggi

Evelina Guerreschi e Silvia Pelizzari - Finzioni

Tra le uscite più attese del mese di novembre.
Leggi

Fabrizia Gagliardi - Il mondo urla dietro la porta

Chris Offu arriva per la prima volta in Italia con la raccolta di racconti "Nelle terre di nessuno" edita da minimum fax
Leggi

Andrea Consonni - Wrong

Racconti che vanno letti e riletti per assaporarne il gusto migliore e cangiante.
Leggi

Giuditta Casale - Giuditta Legge

Una scrittura che con unghie infangate e insanguinate gratta la superficie di comportamenti e situazioni, svelando i nervi scoperti, i muscoli vibranti, gli organi pulsanti, le viscere putrescenti.
Leggi

Paolo Armelli - Wired

Consigliato tra i 50 libri da regalare a Natale.
Leggi

Gaia Tarini - Barta

A lui spetta un posto di diritto a fianco di voci autentiche e magistrali, come quelle di Carver, McCarthy, Kent Haruf e Jack London. Un libro meraviglioso che fa quello che fanno i grandi classici: non smetterà mai di tormentarvi.
Listen