Di seconda mano

Nel racconto che dà il titolo a questa raccolta, una donna che vive con un uomo divorziato e con la figlia piccola di lui cerca con ogni mezzo di conquistare la fiducia della bambina e finisce per impegnare l'unica cosa di valore che possiede - un paio di stivali in pelle di struzzo - per comprarle una mountain bike. La bici è usata, il negozio dove viene acquistata è un bagno dei pegni, ma di seconda mano è anche la protagonista - che viene da una serie di legami e mestieri infelici - e la sua storia d'amore. E di seconda mano, psicologicamente ed economicamente, sono tutti i personaggi di questi straordinari testi brevi, ancora inediti e proposti ai lettori italiani prima che a quelli americani. Le loro storie e i loro corpi, usati e usurati da vite difficili, ci accompagnano in un viaggio senza sconti nel cuore di un paese che sembra aver dimenticato le promesse sulle quali è stato edificato. 

Con la stessa lingua chirurgica di Nelle terre di nessuno, Chris Offutt ci introduce a uno strazio umano, a una volontà di resistenza e riscatto che commuovono e aprono alla speranza, confermandosi ancora una volta un grande maestro del racconto contemporaneo

Titolo originale: Second Hand
Traduzione: Roberto Serrai

ISBN: 978-88-3389-389-1
Pagine: 187
Pubblicazione: lug 2022

16,00 € -5%
15,20 € 15.2 EUR

16,00 €

ACQUISTA
Titolo originale: Second Hand
Traduzione: Roberto Serrai

ISBN: 9788833894232
Pagine: 187
Pubblicazione: lug 2022

9,99 € 9.99 EUR

9,99 €

Acquista l'ebook

Extra

Scarica la copertina del libro

Le recensioni della stampa

Cristina Taglietti - Sette- Corriere della Sera

Una galleria di personaggi disillusi, capaci però sempre di uno scarto ironico di consapevolezza.
Leggi

Vanni Santoni - La Lettura - Corriere della Sera

Questo è Offutt: uno scrittore rivoluzionario nel fare la cosa più lineare del mondo, dire la verità.
Leggi

Alberto Anile - Robinson - La Repubblica

I suoi sono personaggi vinti, disillusi, consapevoli delle proprie sconfitte, e però spesso animati da un guizzo ironico, i loro dolori (e lo stile stesso con cui vengono raccontati) sublimati da uno ...
Leggi

Marco Petrelli - Alias - Il Manifesto

Di seconda mano è forse l'opera migliore dello scrittore dai tempi di Nelle terre di nessuno. Un libro denso di momenti memorabili che cementano la statura di Chris Offutt, confermandolo come una dell...
Leggi

Gabriele Ottaviani - Convenzionali

Il macrocosmo qui raccontato e descritto come una grande illusione.
Leggi

Alessandro Fabi - La Balena Bianca

Colpisce il fatto che un libro intriso di cinismo e disillusione sia in fin dei conti un elogio dell’amore, e che a una simile impressione complessiva si arrivi con chiarezza, al termine della lettura...
Leggi

Gianni Montieri - minima&moralia

Offutt con questo Di seconda mano pare volerci dire che quando la partenza è troppo complicata, andando avanti o via, si accumulano tanti piccoli disastri, scorie, memorie che poi è difficile scrollar...
Leggi

La Nuova Sardegna

Nuove vite e undici racconti.
Leggi

Valerio Calzolaio - LuciaLibri

La quotidianità immutabile, la dura vera realtà nei racconti sparsi di Chris Offutt,.
Leggi

Angelo Cennamo - Telegraph Avenue

Il ritratto di un’America che ha smesso di inseguire il sogno e dove perfino l’apparenza non inganna più nessuno.
Leggi