Tutti i racconti

 

Dal Barile magico, pubblicato nel 1958, un anno dopo Il commesso, e insignito del National Book Award, la produzione di racconti e la loro pubblicazione in raccolte ha accompagnato l’intera carriera di Bernard Malamud. E se il successo di pubblico e la fama di questo autentico faro della narrativa ebraico- americana restano profondamente legati a romanzi potenti e originali come L’uomo di Kiev e Le vite di Dubin, la critica e la storiografia letteraria non hanno mai avuto dubbi nel considerare Malamud un maestro del racconto, vicino per sensibilità, raffinatezza e penetrazione psicologica a Cechov, e al tempo stesso caposaldo di una grande tradizione americana che, da Poe a Hemingway, da Cheever a Carver, ha portato la narrazione breve a vertici insuperati. In questo volume sono raccolti tutti i 55 racconti che Malamud ha scritto tra il 1940 e il 1982, precedentemente assemblati, oltre che nel Barile magico, in raccolte magnifiche come Ritratti di Fiedelman e Il cappello di Rembrandt o pubblicati postumi nel Popolo. Un opus impressionante, un susseguirsi di piccoli gioielli che, letti assieme o gustati uno a uno, offrono il ritratto a tutto tondo di una delle più grandi voci del Novecento americano.

Traduzioni di Giovanni Gabellini, Igor Legati, Vincenzo Mantovani, Donata Migone e Ida Omboni


Due volumi in cofanetto



ISBN: 978-88-7521-086-9
Pagine: 1.004
Pubblicazione: ott 2019

30,00 € -15%
25,50 € 25.5 EUR

30,00 €

Acquista il cartaceo
ISBN: 9788833891422
Pubblicazione: ott 2019

14,99 € 14.99 EUR

14,99 €

Acquista l'ebook

Extra

Scarica la copertina del libro

Anteprima

Leggi un'anteprima del libro, scarica il PDF

Le recensioni della stampa

Nadia Fusini - Robinson - la Repubblica

Che bel regalo passare le vacanze a rileggere — o leggere, per i fortunati che li leggono per la prima volta — "Tutti i racconti" di Malamud.
Leggi

Cristina Taglietti - 7 - Corriere della Sera

Dipinge un mondo di fallimenti, di piccole mediocrità quotidiane, di bottegai, di debiti e di equivoci con una lingua che sa suonare tutte le note.
Leggi

Maurizio Bianchini - Blow Up

Una silloge che ben illumina il talento dell'autore per la prosa breve.
Leggi

Domenico Pinto - Alias - il manifesto

Malamud riempie di un inchiostro sottile i libri contabili della miseria umana.
Leggi

Gian Paolo Serino - Il Giornale

Se amate Philip Roth andate alle origini: impallidirete scoprendo che molta parte del suo genio è stato "assimilato" da Bernard Malamud.
Leggi

Robinson - la Repubblica

Al primo posto della classifica dei libri consigliati dalla redazione di Robinson.
Leggi

Paolo Simonetti - il manifesto

I due volumi di "Tutti i racconti" si confermano come una delle vette più alte raggiunte dalla short story americana nella seconda metà del Novecento.
Leggi

Emanuele Trevi - La Lettura - Corriere della Sera

Un estratto dalla prefazione di Emanuele Trevi al cofanetto "Tutti i racconti".
Leggi

Giuseppe Del Core - Flanerì

Una prosa limpida che svela le mancanze degli uomini e dei rapporti senza però urlarle, sbrogliando la complessità delle storie senza rinunciare alla virtù della penna.
Leggi

Simona Maggiorelli - Left

Due splendidi volumi.
Leggi

Valerio Mello - Visto

I personaggi dell'universo di Malamud si muovono spinti dal desiderio di riscatto e di conquista.
Leggi

Il popolo veneto

Il ritratto a tutto tondo di una delle più grandi voci del Novecento.
Leggi