L'’inconfondibile tristezza della torta al limone

Alla vigilia del suo nono compleanno, la timida Rose Edelstein scopre improvvisamente di avere uno strano dono: ogni volta che mangia qualcosa, il sapore che sente è quello delle emozioni provate da chi l’ha preparato, mentre lo preparava. I dolci della pasticceria dietro casa hanno un retrogusto di rabbia, il cibo della mensa scolastica sa di noia e frustrazione; ma il peggio è che le torte preparate da sua madre, una donna allegra ed energica, acquistano prima un terrificante sapore di angoscia e disperazione, e poi di senso di colpa. Rose si troverà così costretta a confrontarsi con la vita segreta della sua famiglia apparentemente normale, e con il passare degli anni scoprirà che anche il padre e il fratello e forse, in fondo, ciascuno di noi hanno doni misteriosi con cui affrontare il mondo. 
Mescolando il realismo psicologico e la fiaba, la scrittura sensuale di Aimee Bender torna a regalarci una storia appassionante sulle sfide che ogni giorno ci pone il rapporto con le persone che amiamo. 

Titolo originale: The Particular Sadness of Lemon Cake
Traduzione: Damiano Abeni , Moira Egan

ISBN: 978-88-7521-362-6
Pagine: 332
Pubblicazione: ott 2011

16,50 € -15%
14,03 € 14.03 EUR

16,50 €

Acquista
Titolo originale: The Particular Sadness of Lemon Cake
Traduzione: Damiano Abeni , Moira Egan

ISBN: 9788875214036
Pubblicazione: ott 2011

9,99 € 9.99 EUR

9,99 €

Acquista

Extra

Scarica la copertina del libro

Anteprima

Leggi un'anteprima del libro, scarica il PDF

Le recensioni della stampa

Read Believe

Un romanzo speciale.
Leggi

40 secondi

Leggete questo libro, assaporatelo e commuovetevi.
Leggi

La Brocheuse

A cena con Aimee Bender.
Leggi

Antonella Fiori - F

Un gioiello di profondità psicologica.
Leggi

Moreno Scorpioni - Blog

Una storia senza spazio e senza tempo.
Leggi

Le mele del silenzio blog

Una storia appassionante sulle sfide che ogni giorno ci pone il confronto con le persone che amiamo.
Leggi

Paperblog

Cosa succede ad una bambina che capisce le emozioni di chi ha preparato ciò che sta mangiando?
Leggi

Alessandra Iadicicco - IL Foglio

Torna il tocco fiabesco di Aimme Bender.
Leggi

Davide Ferraris - Metro - Ed. Milano

Consigliato dalla libreria "Therese" di Torino.
Leggi

Paola Sara Battistioli - Tu Style

I cibi hanno un cuore e a volte piangono.
Leggi

Laura Lilli - La Repubblica

Con la sua scrittura surreale e provocatoria, Aimee Bender apre piccoli squarci magici nel tessuto quotidiano della realtà.
Leggi

The chef is on the table

Se di storia foodie si può parlare, lo si fa nei termini in cui, una volta finito il libro, si ha il desiderio di mordere una fetta di torta e chiedersi che sentimento ha.
Leggi

Benedetta Ferrucci - Mangialibri

È un libro perfetto.
Leggi

Valeria Arnaldi - Leggo - Ed. Milano

Nella magia troviamo la vera forza del romanzo e dell'autrice.
Leggi

Jessica Grant (The Globe and Mail) - Internazionale

Dopo averlo letto vi sentirete risvegliati e non più soli.
Leggi

Gianluca Didino - Inutile Opuscolo Letterario

In questo romanzo la sfida della Bender è quella dell'equilibrio, della maturità stilistica..
Leggi

Maria Stella Gariboldi - Luuk Magazine

Con uno stile dolce e sinuoso, la Bender trascina il lettore in una storia aerea e malinconica.
Leggi

Laura Piccinini - D - La Repubblica delle donne

Aimee Bender ci dà la sua versione alternativa della madeleine di Proust.
Leggi

Sandra Bardotti - Wuz

L'inconfondibile tristezza della torta al limone è un romanzo straziante e divertente, saggio e triste, un vortice irresistibile in cui si mescolano magia e quotidianità.
Leggi

Libriblog

Il ritorno di Aimee Bender.
Leggi

Carlotta Vissani - La Sesia

Avete mai pensato di poter scoprire qualcosa in più sulle persone che amate assaggiando le pietenze che preparano? Ce lo spiega Aimee Bender nell'ultimo, incantevole romanzo.
Leggi

Caterina Di Paolo - Via dei Serpenti

La storia di Rose è struggente, agrodolce e familiare per chiunque si sia sentito diverso senza capire il perché.
Leggi

Matteo B. Bianchi - Blog di Matteo B. Bianchi

Un romanzo ipnotico, strampalato, affascinante.
Leggi

Sara Monti - Foodbooks

In questo libro il cibo diventa un mezzo potente per leggere la realtà e una via per esprimere se stessi.
Leggi

Valentina Aversano - Sette Per Uno

Leggere Aimee Bender significa farsi catturare dal possibile raccontato da una scrittura ritmata capace di non farti staccare gli occhi dalle parole.
Leggi

Andrea Consonni - Lankelot

Leggere un qualunque libro o racconto di Aimee Bender, è come tornare ad essere dei bambini sdraiati a letto che ascoltano una fiaba e sognano e quando s’addormenta c’è una madre o un padre o un nonno...
Leggi

Monica Negri - Ordine e Libertà

La prosa della Bender è ironica, non rinunciando però a essere anche crudele, soprattutto nella descrizione dei suoi personaggi.
Leggi

Cuore d'inchiostro

Un ottimo romanzo.
Leggi

Maria Teresa Dimarco - Gastronomia Mediterranea

Geniale.
Leggi

Le librerie invisibili

Il libro di cui si è innamorato Patrizio Zurru, il libraio di Cagliari.
Leggi

Valeria Bertocchi - Informa Cibo

BendLa Bender torna a regalarci una storia appassionante sulle sfide che ogni giorno ci pone il rapporto con le persone che amiamo.
Leggi

Ilaria Pasqua - Blog

Consigliato a chi ama il realismo magico e a chi vuole fare un tentativo.
Leggi

Francesca Raviola - The Lark and the Plunge

L’inconfondibile tristezza della torta al limone è un romanzo a più strati, in cui ogni tipo di lettore può trovare gratificazione. Lo consiglio a tutti.
Leggi