Le tracce fantasma

Valerio Scordia - trentotto anni, ex chitarrista - vive della sua passione: ascolta canzoni e scrive cosa ne pensa. Impulsivo e sarcastico, spera di sfibrare la propria perenne frustrazione schizzando da una strada all'altra di Milano, tra negozi di dischi, appartamenti di cantanti-dive e incontri a volte rivelatori, più spesso disastrosi. Finché l'inaspettato turbamento per la notizia che Anna, vecchio amore, ha avuto una figlia si somma all'invidia per il successo del suo ex migliore amico, cantautore in vertiginosa ascesa. Come reagire? Semplice: ascoltando più dischi, vuotando più bottiglie e scoprendo che, almeno per lui, mischiare musica e alcol funziona da macchina del tempo, riportandolo letteralmente nel passato. Non nel suo, però: in quello di Anna, la donna dovrebbe dimenticare. 

Le tracce fantasma è un romanzo sull'illusione che la bellezza sia la legge che governa il mondo; sul confondere arte e vita reale, e dovere a questo equivoco tutta la propria tristezza, ma anche ogni nota di felicità. Cosentino cesella una storia in cui la malinconia per i possibili che non sono stati convive con la vulnerabile certezza che gli errori, le relazioni naufragate e i sogni infranti sono in realtà i semi invisibili cui affidare il futuro. E che talvolta le impronte lasciate dagli altri nella nostra vita riaffiorano all'improvviso, come canzoni segrete in coda a un disco che credevamo di conoscere a memoria. 

ISBN: 978-88-3389-405-8
Pagine: 391
Pubblicazione: set 2022

18,00 € -5%
17,10 € 17.1 EUR

18,00 €

ACQUISTA
ISBN: 9788833894324
Pagine: 391
Pubblicazione: set 2022

8,99 € 8.99 EUR

8,99 €

Acquista l'ebook

Extra

Scarica la copertina del libro

Anteprima

Leggi un'anteprima del libro, scarica il PDF

Le recensioni della stampa

Piergiorgio Paterlini - Robinson La Repubblica

Non manca nulla in questo romanzo.
Leggi

Gino Ruozzi - Domenica - Il Sole 24 Ore

Romanzo sentimentale e musicale milanese, di ambizioni, sogni e delusioni.
Leggi

Mattia Insolia - Domani

Intervista a Nicola H. Cosentino: «Le cose, le persone, i posti che abbiamo abbandonato, o da cui siamo stati abbandonati, sono quelli che ci hanno formato maggiormente».
Leggi

Rai Cultura

Nicola H. Cosentino racconta Le tracce fantasma.
Leggi

Nadeesha Uyangoda - Internazionale

La malinconia che assale al pensiero di come avrebbe potuto essere la vita di Valerio - e Anna - se
avessero potuto riascoltarla e cogliere tutte le note.
Leggi

Alessandra Beretta - Corriere della Sera

La vita non è una canzone: possiamo armonizzare il passato, sciogliere o seppellire traumi, ma si suona con la memoria che si ha.
Leggi

Alessandra De Tommasi - Vanity Fair

L'invidia per un amico che fa musica può essere letale.
Leggi

Santo Piazzese - Cooperazione

Intervista a Nicola H. Cosentino: «Le cose che fanno per noi ci raggiungono sempre».
Leggi

Damiano Sabuzi Giuliani - Ghigliottina

Lautore disegna alla perfezione la storia di un protagonista tutt’altro che perfetto ma con il quale il lettore può immedesimarsi, al quale può voler bene e tifare per lui
Leggi

Alessia Prencipe - LaCNews24

Cosentino traccia la rotta di una generazione nata col sole in fronte, così pareva, alla cui porta sono rimasti a macerare pacchi di promesse e rassicurazioni.
Leggi

Maria Teresa Pedace - Il Quotidiano del Sud

Intervista a Nicola H. Cosentino: «Questo è un romanzo nudo, sincero, anche se non parla dei miei sentimenti, ma volevo fosse in qualche modo sentimentale»
Leggi

Livio Partiti - Il posto delle parole

Talvolta le impronte lasciate dagli altri nella nostra vita riaffiorano all’improvviso, come canzoni segrete in coda a un disco che credevamo di conoscere a memoria.
Leggi

Slash Radio Web

Intervista radiofonica a Nicola H. Cosentino
Leggi

Barbara Rossi - Rivista Blam

Intervista a Nicola H. Cosentino: «È possibile apprezzare davvero il valore delle cose quando ci sono state ben nascoste, sono state scartate. Noi ci formiamo con l’abbandono».
Leggi

Fahrenheit - Rai Radio 3

Nicola H. Cosentino intervistato da Loredana Lipperini
Leggi

Franco Bergoglio - Magazzino jazz

Il romanzo scivola come un bel pezzo lento di una volta, si legge bene, racconta del valore della musica e di quanto può significare nella nostra vita, ma non è assolutamente un romanzo per musicofili...
Leggi

G M Ghioni - CriticaLetteraria

Frasi perfette, misurate, icastiche, si fanno spazio qui e là, ma non lo fanno con prepotenza; al contrario, suonano armoniose come certe parole di canzone che, ascoltate una prima volta, si fanno già...
Leggi

Alessia Ragno - L'Indiependente

Recensione e intervista a Nicola H. Cosentino : «Non saranno proprio le omissioni, i difetti, le piccole vergogne e i pentimenti, a stabilire chi siamo davvero?»
Leggi

Alessandro Fabi - La Balena Bianca

La caratterizzazione dei personaggi, magistrale, rivela – così come l’intreccio – una maturità scrittoria piena e indiscutibile: il vero storico, immerso nella contemporaneità, si alterna ad un verisi...
Leggi

Roberto Sturm - Pulp Libri

Non è solo l’arte e la bellezza a dare scopo alle nostre vite, ma soprattutto la ricerca di un proprio scopo, di una direzione da prendere per fare pace con noi stessi. E il finale, che dà un ulterior...
Leggi

Matteo Moca - Blow Up

Un romanzo dalla storia lineare ma dalla struttura complessa e stratificata, per i movimenti narrativi e per i materiali (mail, messaggi, canzoni) che perfettamente si amalgamano, dove la malinconia d...
Leggi

Barbara Rossi - Rivista Blam

La consapevolezza di quel che si vorrebbe essere e di ciò che si è.
Leggi

Martino Ciano - BorderLiber

Lo stile leggero, arioso, ironico, adottato da Cosentino mette in mostra proprio la caducità di una generazione solo all’apparenza di sana e robusta costituzione, abituata all’ottimismo sbarazzino e p...
Leggi

L'indiscreto

Quinto nella sezione Narrativa della Classifica di Qualità di ottobre 2022
Leggi

Gabriella Cantafio - Il Foglio

Uno spartito di vita in cui le note stonate sono attenuate da intermezzi ironici, seppur a prevalere siano le tracce di un passato invisibile in superficie, ma inciso nell'anima, tanto da rendere fati...
Leggi

Gabriele Ottaviani - Convenzionali

Una delizia.
Leggi

Alessandro Campaiola - Mar dei Sargassi

Le tracce fantasma è un romanzo divertente, moderno, a tratti sfuggente, è il primo ascolto che non basta mai a cogliere tutte le sfumature, una tracklist da riprodurre decine e decine di volte e sorp...
Leggi

Maria Anna Patti - CasaLettori

Un gioco di luci e ombre scritto in maniera magistrale.
Leggi

TGR Calabria

Intervista a Nicola H. Cosentino
Leggi

Andrea Monticone - Cronacaqui

Scordato come una chitarra che non suona più da tempo, come chi non è più accordato al passare del tempo, congelato in una dimensione in cui il rimpianto non riesce neppure a diventare frustrazione, c...
Leggi

TGR Campania

Intervista a Nicola H. Cosentino
Leggi

Giulia Becker - RTL 102.5 News

Intervista a Nicola H. Cosentino
Leggi

Gaetano Moraca - Style Magazine - Corriere della Sera

«Per quanto riguarda Valerio, ripetere a sé e agli altri di avere il cuore spezzato è una specie di cifra stilistica esistenziale. Forse, sotto sotto, sa anche lui che parlare costantemente della prop...
Leggi

Il Libraio

Un estratto dal libro
Leggi

Manuel Graziani - Rumore

C'è qualcosa di quel tremore liquido degli occhi di un amore (per sempre) giovane.
Leggi