Il cielo è dei violenti

Francis Marion Tarwater ha quattro anni e vive con lo zio Rayber, maestro elementare cui è stato affidato dopo la morte della madre, quando viene rapito dal prozio Mason, un fanatico religioso che vive come un eremita nei boschi convinto di essere un profeta.
Alla morte di Mason, Francis, ormai quattordicenne, torna a casa di Rayber con una missione da compiere: deve battezzare ad ogni costo suo figlio Bishop, che a detta del prozio è nato ritardato per «grazia divina».
Comincia così una guerra senza esclusione di colpi, nella quale Ryber – ligio ai dettami della ragione e della scienza – cerca in ogni modo di riportare Francis alla ragione e alla normalità, mentre nella mente del ragazzo continuano a risuonare gli insegnamenti di Mason, e il richiamo di una fede tanto brutale quanto potente e liberatoria.
Proposto in una nuova traduzione a sessant'anni dalla sua prima pubblicazione, Il cielo è dei violenti è considerato una pietra miliare della letteratura americana: un esempio della sensibilità gotica e della potenza satirica che convergono nell'opera di Flannery O'Connor.


Titolo originale: The Violent Bear It Away
Traduzione: Gaja Cenciarelli

ISBN: 978-88-3389-183-5
Pagine: 240
Pubblicazione: ago 2020

15,00 € -5%
14,25 € 14.25 EUR

15,00 €

Acquista il cartaceo
Titolo originale: The Violent Bear It Away
Traduzione: Gaja Cenciarelli

ISBN: 9788833892085
Pubblicazione: ago 2020

6,99 € 6.99 EUR

6,99 €

Acquista l'ebook

Extra

Scarica la copertina del libro

Le recensioni della stampa

Nadia Fusini - il Venerdì di Repubblica

Col fiuto della grande scrittrice, Flannery riconosce che la violenza è il male cardinale.
Leggi

Simone Bachechi - minima&moralia

Un incanto di precisione sillabica e potenza di fuoco che si dispiega lungo le 231 pagine.
Leggi

Robinson - la Repubblica

Al primo posto della classifica dei libri consigliati dalla redazione di Robinson.
Leggi

Fulvio Panzeri - Avvenire

minimum fax ripubblicherà in nuove traduzioni anche tutta l'opera della scrittrice americana, dal primo romanzo "La saggezza del sangue" a tutti i racconti.
Leggi

Marco Petrelli - Alias - il manifesto

Una nuova, ottima traduzione corredata da un'introduzione di Marco Missiroli che, in linea con il tono del testo, si legge corse un sermone accorato che prelude a un'eucarestia gotica.
Leggi

Sonia Argiolas - Mangialibri

Bastano poche pagine per comprendere come ci si trovi di fronte a una grande scrittrice.
Leggi

Rosella Postorino - Tuttolibri - La Stampa

Racconta, con lingua materica, scultorea, tutti noi, sballottati fra l'assurdità di credere e l'impossibilità di sapere, appesi all'eventualità dell'amore.
Leggi

Marco Missiroli - La Lettura - Corriere della Sera

In anteprima la prefazione di Marco Missiroli: «Siamo di fronte a una narratrice di potenza lacerante, "santa in modo intelligente"».
Leggi

Gazzetta di Parma

Tra i libri più venduti dalla libreria Libraccio di piazza Ghiaia.
Leggi

Gabriele Ottaviani - Convenzionali

Romanzo straordinario e tragicamente attuale. Traduzione, meravigliosa, di Gaja Cenciarelli.
Leggi

Fate largo ai Sognatori

Le sue immagini sono immediate, originali, spiazzanti, ci fa vedere senza banalità, ci porta dentro alle pagine tenendoci incollati.
Leggi

Radio 3 - Fahrenheit

Gaja Cenciarelli e Marco Missiroli raccontano Flannery O'Connor ospiti di Fahrenheit: ascolta il podcast.
Listen

- Il canale dei libri

Letteratura e cristianesimo: un incontro dedicato a Flannery O'Connor.
Guarda

Federica Velonà - Rai Letteratura

La traduttrice Gaja Cenciarelli racconta Flannery O'Connor intervistata da Rai Letteratura: guarda il video.
Guarda