Mumbo Jumbo

Brillante ed eccentrico, Mumbo Jumbo è un’elegia e una rivendicazione della cultura africana in tutte le sue manifestazioni e latitudini, dalla mitologia egizia al VooDoo, al blues e al dixieland. È una fiera rivendicazione del ruolo africano nella storia della cultura occidentale, dall’antichità a oggi. È anche un trattato di controstoria degli Stati Uniti, un hard-boiled mistico che si svolge ad Harlem negli anni Venti – l’epoca della Black Renaissance – e ha come protagonista un detective animista, Papa LaBas, aiutato nell’indagine da Black Herman, mago e illusionista, alle prese con un’epidemia di Jes Grew, virus diffuso tramite il jazz che spinge i bianchi a ballare fino allo sfinimento. Sullo sfondo, la guerra sporca degli Stati Uniti contro Haiti. L’intera civiltà moderna viene analizzata attraverso un capovolgimento di prospettiva, in cui la storia incrocia l’allucinarsi della verità.
Mumbo Jumbo
, che torna ai lettori dopo una lunghissima assenza, è un giallo VooDoo, un libro di black fantasy, una satira: un’opera di puro genio che diverte, sorprende e stupisce, e probabilmente uno dei più clamorosi libri di culto di sempre.

Con una nota di Elémire Zolla 

Titolo originale: Mumbo Jumbo
Traduzione: Giovanni Garbellini , Anne Meservey

ISBN: 978-88-7521-713-6
Pagine: 303
Pubblicazione: feb 2016

14,50 € -5%
13,78 € 13.78 EUR

14,50 €

Acquista il cartaceo
Titolo originale: Mumbo Jumbo
Traduzione: Giovanni Garbellini , Anne Meservey

ISBN: 9788875217419
Pubblicazione: feb 2016

6,99 € 6.99 EUR

6,99 €

Acquista l'ebook

Extra

Scarica la copertina del libro

Le recensioni della stampa

Luigi Onori - il manifesto

Ishmael Reed: un nome mitico per chiunque si occupi di poesia e letteratura afroamericana, di jazz, di “black culture”.
Leggi

Tiziana Lo Porto - Pixart Printing Blog

Saggista, romanziere, poeta, drammaturgo, docente a Berkeley, Harvard, Yale, Dartmouth e autore di venticinque libri, Ishmael Reed è una delle personalità più interessanti e non ignorabili dell’Amer...
Leggi

Rossella Montemurro - Il mio tg

Ha 44 anni ma non li dimostra, complice la ricchezza di sensazioni visive e uditive – in un’inebriante sinestesia per il lettore – impregnate di Africa.
Leggi