Book published: October 2020
Book pages: 496
Translator: Cristiana Mennella
Rights sold to:



Press reviews

Goffredo Fofi - Internazionale

Una sorta di giro del mondo con macchina fotografica al fianco.
Leggi

Filippo Polenchi - Antinomie

Vollmann, anziché intessere un gioco ri-combinatorio (o di fastidioso upgrade cronologico) dell’antico esemplare, lo rovescia.
Leggi

Mario De Santis - HuffPost

È dar voce agli ultimi, ma anche affondare lame nel loro abisso.
Leggi

Luca Vaglio - Il Foglio

Il punto di vista di Vollmann non è mai assente o sullo sfondo, ma al contrario è sempre al centro della narrazione e ben percepibile.
Leggi

Fabio Zucchella - Blow Up

Le sue opere infrangono le barriere che separano la Narrazione dalla Realtà, la Storia dal Mito, e dilatano vertiginosamente i territori della letteratura possibile.
Leggi

Tommaso Giagni - Avvenire

Se il futuro vedrà schizzare i numeri della povertà in Italia allora un libro come questo offre gli strumenti per ragionare su un tema delicato ma presente.
Leggi

Giuseppe Culicchia - Tuttolibri - La Stampa

Leggere questo libro comporta il fatto di possedere una certa dose di coraggio. Il coraggio di guardare in faccia la realtà in questo nostro mondo.
Leggi

Vanni Santoni - La Lettura - Corriere della Sera

Vollmann, pur ammettendo con candore di non voler conoscere la povertà, riesce a parlare dei poveri in modo moralmente neutro, e quindi sorprendente.
Leggi

Paolo Simonetti - Alias - il manifesto

Al crocevia tra storia orale, ricerca antropologica, riflessione autobiografica, resoconto di viaggio e inchiesta giornalistica, il volume non sfigura accanto a capolavori letterari come "Furore".
Leggi

Alessandro Gnocchi - il Giornale

Mille prediche in favore della povertà non vi rimescoleranno l'anima come cinque pagine di questa autentica opera d'arte.
Leggi

Giuseppe Carrara - La Balena Bianca

Un tentativo di apertura totale che riesce a tratteggiare l’esperienza della povertà senza stereotipi e griglie interpretative prefabbricate.
Leggi

il Fatto Quotidiano

Un reportage intenso e crudo sugli ultimi del mondo.
Leggi

Gian Paolo Serino - La Provincia

Raggiunge le vette narrative, sangue inchiostro, di un moderno Louis Ferdinand Céline.
Leggi

Marco Ciriello - Il Mattino

Il librone di Vollmann è un atto di denuncia con la determinazione di un grande scrittore che ritrae uomini e donne e il loro tempo di sofferenza.
Leggi

Veronica Raimo - il Tascabile

Per Vollmann l’impossibilità di raccontare la propria storia da parte dei poveri, e l’impossibilità di leggerla, è una delle discriminanti fondamentali che impedisce di uscire dalla povertà.
Leggi

TP24.it

Il viaggio di Vollmann cerca nelle estreme periferie del mondo i tratti comuni e le peculiarità dell’indigenza, cosa significava e cosa significa oggi la parola "povertà".
Leggi

Libreriamo

Tra i migliori libri tradotti in italiano nel 2020.
Leggi

Diva e Donna

Immagini che parlano e parole che non possono lasciare indifferenti: indimenticabile reportage tra le periferie del mondo.
Leggi

Di Più

Un formidabile, potentissimo libro-reportage di uno dei più grandi scrittori viventi.
Leggi

The World News

Un crescendo costante di domande sempre più feroci, sempre più destinate a restare senza risposte.
Leggi