Pelleossa

Sicilia, 1943. Paolino Rasura ha sette anni. Per sfuggire alle prepotenze di un gruppo di ragazzini, accetta di fare una prova di coraggio: entrare nel Giardino di Filippu, un uomo che vive isolato su una collina e passa il tempo a scolpire teste. Il Giardino è un posto incantato, dove migliaia di teste di pietra convivono fra gli ulivi, testimoni del tempo e delle stagioni. Paolino e Filippu così si conosceranno, e il vecchio diventerà per il bambino amico e consigliere negli anni complessi che vanno dallo sbarco degli americani fino alle prime lotte per le terre. Intorno a loro si muove il paese di Santafarra, un’intera comunità fatta di antichi segreti, rivalità, spinte al cambiamento e riti sempre uguali. Nei quattro anni che lo trasformano da bambino a ragazzo, Paolino, sempre in bilico fra viltà e desiderio di riscatto, conoscerà il tradimento, la morte, l’amore.

Con una lingua che mescola italiano e dialetto a creare un nuovo impasto, plastico e mimetico alla trama, Veronica Galletta ci racconta un periodo della storia siciliana che è meno lontano di quanto appaia, con riferimenti alla tradizione letteraria isolana, nel solco dell’ambiguità fra reale e fantastico che ha già caratterizzato i suoi romanzi precedenti.

ISBN: 978-88-3389-504-8
Pagine: 345
Pubblicazione: ott 2023

18,00 € -5%
17,10 € 17.1 EUR

18,00 €

ACQUISTA
ISBN: 9788833895260
Pagine: 345
Pubblicazione: ott 2023

10,99 € 10.99 EUR

10,99 €

Acquista l'ebook

Extra

Scarica la copertina del libro

Anteprima

Leggi un'anteprima del libro, scarica il PDF

Prossimo evento

20 giu
Veronica Galletta a Ventotene
H 22:00
Ventotene
Gita al faro festival letterario

Altri libri di Veronica Galletta :

Le recensioni della stampa

Loredana Lipperini - Fahrenheit - Rai Radio 3

«Pelleossa» libro del giorno a Fahrenheit.
Leggi

Marta Cervino - Marie Claire

Un libro che travolge e incanta.
Leggi

Lucio Luca - La Repubblica

Pelleossa consacra la scrittrice siciliana nel gotha della grande letteratura italiana contemporanea malgrado una lingua a prima vista ostica che, pagina dopo pagina, si trasforma in poesia.
Leggi

Rai Cultura

Veronica Galletta racconta Pelleossa.
Leggi

Ermanno Paccagnini - La lettura - Corriere della sera

Un romanzo di storie nella storia. Storie vivissime, radicate talora nel dolore e nei rimpianti ai quali comunque reagire creativamente senza rimuoverli.
Leggi

Gaetano Moraca - Style Magazine

Un melodioso impasto linguistico di italiano e siciliano, della bizzarra amicizia tra un ragazzino di sette anni e un anziano che vive isolato su una collina dove passa il tempo a scolpire teste.
Leggi

Giovanni Accardo - Alto Adige

Intervista a Veronica Galletta
Leggi

Simona Baldelli - Il Resto del Carlino

Non ho abbastanza parole per dire la contentezza che m'ha dato Pelleossa.
Leggi

Giuseppe Nibali - Treccani

È detto ’Ncantesimo, questa è la sua personalissima ’Ngiuria, nata proprio dal fatto che vede ciò che nessun altro vede, quei luoghi che non vengono irrorati dalla luce.
Leggi

Agostino Bimbo - Squadernauti

Il risultato è un libro dalla lingua rigogliosa, riflesso di una Sicilia in movimento, agli antipodi del diorama gattopardiano (“nulla è sempre u stissu, anche quando pare”, p. 79) grazie agli occhi d...
Leggi

L'Indiscreto

Tredicesimo nella sezione narrativa della Classifica di qualità febbraio 2024
Leggi

Claudio Musso - Culturificio

L’identità perduta si fa dunque scrittura ma si esprime in un lessico che risponde a una domanda così tipica del Sud Italia, sottesa a tutto il romanzo: ‘A cu’ apparteni?’
Leggi

Emanuela Canepa - L'indice dei libri del mese

Il reale e l’immaginario non sono in conflitto. tutto convive sotto lo stesso cielo.
Leggi

Elena Bax - Sherwood

Oltre alle storie dei singoli personaggi vi è in sottofondo la Storia, quella vera: la fine della seconda guerra mondiale, il rientro o il mancato rientro di coloro che erano partiti come soldati dall...
Leggi

Marco Bennici - Gli Stati Generali

La lingua di ‘Pelleossa’ è una lingua fonetica, trascritta, fatta di espressioni inventate, non filologica. Una lingua tutta costruita attorno al suono, senza troncamenti, né apici, che scorre liscia,...
Leggi

Elisa Chiriano - Glicine Rivista

Pelleossa, il nuovo romanzo di Veronica Galletta uscito per minimum fax, è un Grande Cunto, che chiede di essere narrato, mentre i pinsèri ntorcinati, come i rami dell’alivo saracino, si dipanano e si...
Leggi

Salvatore Lo Iacono - Lucia Libri

Intervista a Veronica Galletta.
Leggi

Lisa Bentini - Il manifesto

Un vero e proprio romanzo di formazione, in cui la storia entra ed esce attraverso gli occhi di un bambino e i racconti dei personaggi a cui si affida.
Leggi

Elisabetta Bucciarelli - Cooperazione

Intervista a Veronica Galletta.
Leggi

Ilaria Giannini - InToscana

Ambientato in Sicilia, che mette al centro l’amicizia tra un bambino, Paolino, e Filippu, un uomo solitario che scolpisce teste, e diventerà il suo consigliere negli anni difficili che vanno dallo sba...
Leggi

Radio Ciak Catanzaro

Intervista a Veronica Galletta
Leggi

Luigi Oliveto - Toscana Libri

Un romanzo nel segno della ‘sicilitudine’.
Leggi

Alberto Paolo Palumbo - Magma Magazine

Un romanzo che attraverso gli occhi di un bambino ci illustra come dietro a ogni ingiuria si nascondano delle storie sommerse di ingiustizia e dolore che aspettano che qualcuno le narri per far sì che...
Leggi

Giacomo Cadeddu - La scelta giusta - Corriere della Sera

Galletta – alternando dialetto e italiano – racconta la comunità di Santafarra, tra segreti, rivalità, cambiamenti imposti dalla storia e tradizioni che non muoiono mai.
Leggi

Letizia Bognanni - Rumore

Galletta possiede il dono di far empatizzare il lettore.
Leggi

Deborah D'Addetta - Critica Letteraria

Paolino è una creatura estremamente sensibile, delicata, fedele.
Leggi

Gloria Maria Ghioni - Il Libraio

E mentre la grande Storia si affaccia a Santafarra, più per sconvolgere che per rappacificare, resistere è una parola d’ordine. Lo testimonia anche la scelta linguistica del romanzo: una patina dialet...
Leggi

Domenico Rizzo - Giornale di Sicilia

Sogni per sfuggire alla realtà
Leggi

Marta Occhipinti - La Repubblica Ed. Palermo

Una prova letteraria che ancora una volta fa prova di un esperimento di forma, dove la scrittura scientifica dell'autrice si mescola con l'architettura delle parole libere di creare argini e ponti con...
Leggi

Alice Figini - SoloLibri.net

Pelleossa tra i 10 libri in uscita da non perdere ad ottobre.
Leggi

Rivista Blam

Arriva finalmente in libreria Pelleossa di Veronica Galletta.
Leggi

Maria Rosaria Vitalone - Raccontare Rosi

Possiamo immaginare che la Storia, quella alta, non abbia toccato i piccoli paesini come Santafarra ma solo attraversati. Ed invece anche lì lascia segni, lascia pensieri, mostra verità e incubi. Pagi...
Leggi