Ripartire dal desiderio

Fin dalla storica domanda di Sigmund Freud «cosa vuole la donna?», la questione del desiderio è intrinsecamente legata alla differenza di genere e in particolare al femminile. Un femminile basato proprio sull’impossibilità di rispondere a tale domanda: un oggetto misterioso, un «altro» su cui ci si interroga. Partendo da Non è la Rai, passando per il #metoo, gli incel e l’educazione sessuale, Elisa Cuter indaga quella che viene percepita come l’attuale «guerra tra i sessi», e arriva a ribaltare alcuni luoghi comuni del femminismo mainstream, chiedendosi se abbia ancora senso rivendicare un’identità storicamente costruita come subalterna.
Ripartire dal desiderio, incrociando e mescolando personal essay, psicoanalisi, filosofia e sociologia, cinema e cultura pop, cerca di determinare il senso presente dell’equazione «il personale è politico» (lascito fondamentale della riflessione femminista) e offre una critica radicale del moralismo che si è impossessato del discorso politico.
Un punto di vista originale su argomenti centrali nel dibattito pubblico di oggi elaborato attraverso un racconto analitico capace di mettere in relazione fenomeni apparentemente distanti tra loro; ma soprattutto un invito ad abbandonare il porto sicuro dell’identità per porsi sfide più ambiziose e domande più inquietanti, proprio come quelle che ci pone il desiderio. 

ISBN: 978-88-3389-184-2
Pagine: 214
Pubblicazione: nov 2020

16,00 € -5%
15,20 € 15.2 EUR

16,00 €

Acquista il cartaceo
ISBN: 9788833892276
Pubblicazione: nov 2020

9,49 € 9.49 EUR

9,49 €

Acquista l'ebook

Extra

Scarica la copertina del libro

Anteprima

Leggi un'anteprima del libro, scarica il PDF

Le recensioni della stampa

Anita Fallani - Flanerì

Lavorando per sottrazione, togliendosi di dosso cartellini affibbiati dalla società e concentrandosi sui sentimenti, Cuter apre uno spazio in cui ripartire davvero dal desiderio.
Leggi

Raffaele Alberto Ventura - Esquire

Chi ha paura del desiderio? Intervista a Elisa Cuter.
Leggi

Monica Luongo - Leggendaria

Non basta la lotta al patriarcato: un dialogo con Elisa Cuter.
Leggi

Antonio Pascale - Mind

La riscoperta del desiderio: intervista a Elisa Cuter.
Leggi

Elisabetta Michielin e Nicola Mayer - Pulp Libri

Ripartire dal desiderio. Intervista a Elisa Cuter.
Leggi

Michela Calledda - La Nuova - Nuova Sardegna

Conformismo contro libertà, la rivoluzione femminista sconfitta da Ambra Angiolini: intervista a Elisa Cuter.
Leggi

Marco Petroni - Artribune

Una densa e avvincente riflessione sulle storture che l’immaginario collettivo vive nell’impotenza e nell’assenza di un pensiero critico attorno a questioni fondamentali.
Leggi

Lisa Ginzburg - Avvenire

Grazie a un'intelligente e sfaccettata operazione transculturale, Cuter ripercorre le tappe storiche più evidenti della discriminazione verso le donne.
Leggi

Letizia Giangualano - Alley Oop - Il Sole 24 Ore

È un libro che può risultare a tratti disturbante e proprio per questo potenzialmente rivoluzionario.
Leggi

Giulia Muscatelli - Limina

Elisa Cuter scrive della libertà. Una libertà non priva di rispetto per l’altro, al contrario. Una libertà che l’altro lo venera e lo osserva, che fa dell’altro il limite del nostro spazio nel mondo.
Leggi

Claudia Ska - Rolling Stone

Ci serve un femminismo che “riparta dal desiderio”. Intervista a Elisa Cuter.
Leggi

Giada Biaggi - Cosmopolitan

Ripartire dal desiderio è il saggio che unisce eros e filosofia ed è già il nostro libro del 2021. Intervista a Elisa Cuter.
Leggi

Alessandro Beretta - La Lettura - Corriere della Sera

Personal essay che attraverso stimolanti domande e aneddoti personali indaga le teorie del femminismo contemporaneo mettendole spesso in crisi.
Leggi

Mimmo Cangiano - Le parole e le cose

Femminilizzazione del lavoro, ruolo del mercato, patriarcato e neoliberismo: intervista a Elisa Cuter.
Leggi

Simonetta Sciandivasci - Il Foglio

Ha la compiutezza del saggio e l'agilità del pamphlet. Né l'una né l'altra cosa rendono la voce dell'autrice meno coinvolgente, determinante.
Leggi

Alessandro Mantovani - Il Foglio

Un sentiero inedito, ricco e ben delineato, di messa a nudo dei meccanismi più rimossi che regolano il nostro stare al mondo.
Leggi

Laura Marzi - il manifesto

Un saggio che ribadisce costantemente, senza nominarla, una voglia insopprimibile di libertà.
Leggi

Ludovica Lopetti - Style Magazine - Corriere della Sera

Il potere sovversivo del desiderio: intervista a Elisa Cuter.
Leggi

Felice Cimatti - Fata Morgana Web

Elisa Cuter torna così a scrivere di sesso e desiderio in un modo diverso da quello confortevole e conformista a cui siamo ormai abituati.
Leggi

Alessandra Quattrocchi - il Venerdì di Repubblica

Complesso, spesso urticante, ha il merito di fare molte domande sul groviglio dell'essere donna e femmina in questi tempi.
Leggi

Arianna Preite - Scomodo

Se il femminismo e la politica ripartissero dal desiderio: intervista a Elisa Cuter.
Leggi

Ghinea Newsletter

Anche, soprattutto, una mini storia del cinema come meccanismo sociale, inteso come circolo autoalimentante di fantasia, rappresentazione e identificazione.
Leggi

Marco Rossari - D - la Repubblica

Cuter aggira i moralismi, le parole d'ordine trite e rimette in discussione un sistema e un antisistema, ma soprattutto illustra la femminilizzazione della mascolinità e viceversa.
Leggi

Silvia Costantino - minima&moralia

Un libro che cerca lucidamente, consciamente, di andare oltre e trovare una soluzione.
Leggi

Martina Neglia - L'Indipendente

Una lettura che genera attrito, apre nuove prospettive, lascia più domande che risoluzioni ma forse proprio per questo è una dei testi più interessanti dell’anno.
Leggi

Sara Marzullo - Esquire

Più che il libro del 2020, Ripartire dal desiderio è l’augurio e il comandamento per il 2021, la celebrazione del desiderio come “rivoluzione permanente".
Leggi

Monica Luongo - DeA Donne e Altri

Sicuramente provocatorio, ricco di spunti, offre riflessioni su cui sarebbe utile tornare a discutere, nella dimensione personale come in quella politica.
Leggi

Cicles Magazine

Il lavoro di Cuter era la voce che mancava per fare chiarezza su alcuni punti fondamentali: il legame tra lavoro, lotta di classe e femminismo.
Leggi

Alessia Dulbecco - L'Indiscreto

Un saggio intenso e a tratti controverso, contenitore poliedrico di riflessioni su temi quali il femminismo, la parità di genere, l’identità e le questioni politiche.
Leggi

Arianna Preite, Lucia De Angelis, Giorgia Demuro - Scomodo

Ripartire da un sé desiderante significa, allora, ripartire da un sé attivo, non vittima, né bisognoso unicamente di attenzioni e accudimento.
Leggi

Marina Finaldi - Mar dei Sargassi

Densissimo e ambizioso, accurato e ricco di spunti. Alcune intuizioni sono brillanti, moltissime delle argomentazioni provocatorie e destabilizzanti.
Leggi

Elsi Perino - Dinamo Press

Precisa ricostruzione del “come siamo arrivati fin qui”, non necessariamente per trovare una soluzione, ma per collocare lucidamente le tessere in un contesto guidato dalle dinamiche del capitalismo.
Leggi

Loredana Lipperini - Lipperatura

Un saggio imprescindibile sul femminismo e non solo. Leggetelo, meditatelo, diffondetelo.
Leggi

Not

Il corpo osceno delle donne: un estratto da Ripartire dal desiderio di Elisa Cuter.
Leggi

Valeria Finocchiaro - MicroMega

Sceglie di correre qualche rischio nella speranza di introdurre un disordine propedeutico a scompaginare alcuni dogmi.
Leggi

Paolo Armelli - Wired

Cerca di mettere al centro il desiderio sessuale femminile per ribaltare i luoghi comuni di una certa visione manichea della lotta fra i sessi.
Leggi

Elena Asquini - Il Libraio

Elisa Cuter spiega perché “Ripartire dal desiderio”: l'intervista.
Leggi

L'Indiscreto

Cosa ci insegna Non è la Rai sulla guerra dei sessi? Un estratto da Ripartire dal desiderio di Elisa Cuter.
Leggi

Marco Spagnuolo - OperaViva

Un tentativo materialista di leggere i femminismi contemporanei. Il titolo, come del resto la copertina, è già un programma e un’indicazione.
Leggi

il Tascabile

La politica del desiderio: un estratto dal libro di Elisa Cuter.
Leggi

Il Post

Parlare del femminismo contemporaneo e ribaltare alcune opinioni diffuse in materia, cercando di evitare il moralismo.
Leggi

Francesco Brusa - Dinamo Press

Il suo approccio alle questioni femministe non è dunque quello dell’accademica o della teorica né della militante, ma di una persona innanzitutto attenta agli effetti di rifrazione.
Leggi

Chiara Zanini - Cineaste

Il cinema c’è, ma è anche personal essay, psicoanalisi, filosofia e sociologia, cultura pop.
Leggi

Lavinia Mannelli - Le parole e le cose

L’autrice ci aiuta a ripassare la storia delle ondate femministe, radunando preziosi suggerimenti bibliografici.
Leggi

Chiara Priante - TorinoSette

Un sabato sera di parole per disegnare corpi di donne. Elisa Cuter al Circolo dei lettori.
Leggi

Francesca Gabbriellini e Fabio Mengali - GlobalProject

Complice forse l’appartenenza alla stessa generazione, ci è sembrato che l’autrice scrutasse dentro di noi per riportare alla luce quegli stereotipi, quei bisogni, quelle tipologie e ricorsività.
Leggi

Siria Moschella - Libero Pensiero

Mescolando delicatamente lucide critiche a racconti personali, Cuter è capace, più di ogni altra cosa, di esporsi, di porre domande taglienti, lasciando ampi spazi di riflessione.
Leggi

Eugenia Burchi - Wired

Saggio dal taglio personale Elisa Cuter, esperta di critica cinematografica e autrice.
Leggi

Lavinia M. Caradonna - MiTomorrow

Un punto di vista personale e originale, ribalta i luoghi comuni del femminismo più mainstream.
Leggi

Circolo dei lettori

Elisa Cuter ospite del Circolo dei lettori di Torino.
Leggi

Paolo Di Paolo - la Repubblica

San Valentino, amore e sesso: i bisogni messi da parte e la necessità di ripartire dal desiderio.
Leggi

Andrea Micarelli - Il Superuovo

Il suo primo testo ha un titolo significativo e accattivante “Ripartire dal desiderio” ed esprime alcune questioni in modo chiaro.
Leggi

siamomine

Un flusso a tratti molto intimo e personale, ma non per questo meno teorico o dettagliato.
Leggi

Rosario Spagnolello - Elle Decor

La libreria verso di Milano consiglia Ripartire dal desiderio di Elisa Cuter.
Leggi

Radio 3 - La lingua batte

Elisa Cuter ospite della trasmissione La lingua batte di Radio 3: ascolta il podcast.
Listen

- La Scena

Francesca Mancini dialoga con Elisa Cuter, ospite del podcast La Scena.
Listen

Radio 3 - Fahrenheit

Elisa Cuter racconta Ripartire dal desiderio ospite di Fahrenheit: ascolta il podcast.
Listen

RKO Radio - Lo specchio nero

Elisa Cuter racconta Ripartire dal desiderio ospite di RKO Radio: ascolta il podcast.
Listen

Macerata Racconta - I Giorni della Merla

Elisa Cuter è ospite di Macerata Racconta su YouTube insieme a Loredana Lipperini e Susanna Nicchiarelli.
Guarda

YouTube - Venti

Elisa Cuter racconta il libro intervistata da Irene Graziosi per Venti.
Guarda

Facebook - L'Indiscreto

Elisa Cuter racconta il libro ospite in diretta Facebook dell'Indiscreto con Alessia Dulbecco e Sofia Torre.
Guarda

Diretta Facebook - Associazione Bloom

Elisa Cuter presenta Ripartire dal desiderio con Martina Neglia: il video della diretta.
Guarda

Diretta Facebook - libreria delle Donne di Bologna

Elisa Cuter presenta il libro con Gloria Baldoni e Antonia Caruso: guarda il video.
Guarda

Diretta Facebook - Legatoria Prampolini

Elisa Cuter presenta Ripartire dal desiderio: guarda il video della diretta.
Guarda

Diretta Facebook - libreria Tlon

Elisa Cuter presenta Ripartire dal desiderio con Jennifer Guerra: guarda il video della diretta.
Guarda

- Decamerette

Elisa Cuter presenta Ripartire dal desiderio ospite di Decamerette: guarda il video.
Guarda

Diretta Facebook - verso libri

Elisa Cuter presenta Ripartire dal desiderio con Veronica Raimo: guarda il video della diretta.
Guarda