Perché scrivere

Dopo Henry Miller, Flannery O’Connor, Raymond Carver, la collana Filigrana continua a ospitare le riflessioni dei grandi narratori sul mestiere di scrivere. Stavolta si tratta di Zadie Smith, autrice di romanzi che hanno scalato le classifiche di tutto il mondo (Denti bianchi) ma anche autorevole saggista (Cambiare idea). Sono qui raccolti due suoi saggi, mai precedentemente pubblicati in volume: «Perché scrivere», testo di una conferenza tenuta nel giugno 2011 in occasione del Premio Vallombrosa-Von Rezzori e «Il fallimento riuscito», originariamente pubblicato sul Guardian. 
Nell’epoca di internet, della frammentazione delle informazioni, della spettacolarizzazione della cultura, della frenetica corsa al consumo e al successo individuale, che ruolo può ancora avere lo scrittore? In cosa consiste la sua rilevanza? Scrivere può ancora essere un gesto politico? Quanta importanza ha la tecnica? Cosa serve per scrivere bene? Da cosa si misura il valore di un libro, e del suo autore? Che significa scrivere onestamente? Zadie Smith affronta queste domande in maniera intelligente e diretta, a partire dalla sua esperienza di autrice e dalla sua acutezza di critico culturale: ne escono pagine che sono al tempo stesso un vademecum per gli aspiranti scrittori, una brillante provocazione verso gli intellettuali, e uno spunto di riflessione affascinante per chiunque ami la letteratura. 

Titolo originale: Why Write e Fail Better
Traduzione: Martina Testa

ISBN: 978-88-7521-383-1
Pagine: 75
Pubblicazione: nov 2011

5,90 € -15%
5,02 € 5.02 EUR

5,90 €

Acquista
Titolo originale: Why Write e Fail Better
Traduzione: Martina Testa

ISBN: 9788875214166
Pubblicazione: nov 2011

3,99 € 3.99 EUR

3,99 €

Acquista

Extra

Scarica la copertina del libro

Altri libri di Zadie Smith:

Le recensioni della stampa

Federico Gironi - Coming Soon

Ecco perché la critica dovrebbe essere esposizione della propria concezione di mondo.
Leggi

Meg Wolitzer - D - La Repubblica delle Donne

Spesso premiate, quasi sempre più lette dagli autori uomini, le donne che scrivono romanzi diventano raramente casi culturali di prima grandezza. Colpa di un'etichetta, "women's fiction", che sta semp...
Leggi

Stefano Bartezzaghi - La Repubblica

La bellezza «è un antidoto all'inutilità».
Leggi

L'Unità

«Scrivere ci permette di dimostrare che possediamo abilità, idee e mezzi di comunicazione che sono nostri e basta, non legati alle carte di credito o alla posizione sociale.»
Leggi

L'Unità

«Scrivere ci permette di dimostrare che possediamo abilità, idee e mezzi di comunicazione che sono nostri e basta, non legati alle carte di credito o alla posizione sociale.»
Leggi

Luigi Mascheroni - Il Giornale

Perché scrivere? «È un antidoto.»
Leggi

D - La Repubblica delle Donne

Intervista a Zadie Smith.
Leggi