La vista da qui

Appunti per un’internet italiana

Se c’è qualcosa che negli ultimi vent’anni è stato sinonimo di rivoluzione, futuro, libertà in ogni luogo del mondo, questo è internet. Perché allora in Italia la capacità d’innovazione e civilizzazione della rete è stata molto spesso incompresa se non apertamente osteggiata? Massimo Mantellini si è posto questa domanda fin da quando negli anni Novanta ha cominciato a occuparsi di cultura digitale, facendo sì che nel tempo il suo nome – attraverso puntuali interventi sulla stampa e un blog popolarissimo – diventasse un punto di riferimento per chi vuole orientarsi tra presunti guru informatici e nemici del cambiamento. Ora, con La vista da qui, Mantellini ha deciso di sfruttare la sua lucidità e la sua autorevolezza per scrivere una sintesi agevole, chiarissima ma molto schierata, di questa critica del presente. Dalla gestione del copyright all’invadenza pubblicitaria di Google e Facebook, dalla tutela dei minori al problema del divario digitale, La vista da qui ci fa capire che le questioni della rete e dell’innovazione tecnologica riguardano ognuno di noi, e che dalla conoscenza di internet dipende anche la nostra possibilità di essere cittadini più liberi e solidali.

Il sito dedicato al libro 

ISBN: 978-88-7521-596-5
Pagine: 120
Pubblicazione: ago 2014

10,00 € -15%
8,50 € 8.5 EUR

10,00 €

Acquista
ISBN: 9788875216245
Pubblicazione: ago 2014

5,99 € 5.99 EUR

5,99 €

Acquista

Extra

Scarica la copertina del libro

Le recensioni della stampa

Luisa Carrada - Mestiere di Scrivere

La vista da qui mi ha commossa anche perché appartengo alla stessa generazione di Massimo Mantellini. Quelli che si erano avviati al lavoro e alla vita pensando che sarebbe andata in un modo e poi nel...
Leggi

Luisa Carrada - Il blog del mestiere di scrivere

La vista da qui mi ha commossa anche perché appartengo alla stessa generazione di Massimo Mantellini. Quelli che si erano avviati al lavoro e alla vita pensando che sarebbe andata in un modo e poi nel...
Leggi

Giulio Passerini - Panorama.it

La vista da qui di Massimo Mantellini è un invito alla responsabilità civile e al coraggio delle possibilità.
Leggi

Hamilton Santià - Il Mucchio.it

Internet come un grande orecchio. Internet come un grande cervello. Perché il futuro di una paese che non riesce più a immaginarselo passa anche da queste piccole prese di posizione.
Leggi

Giovanni Boccia Artieri - Pagina99

Un j'accuse garbato e documentato, molto personale, così come dovrebbe essere un passaparola.
Leggi

Il Post

Il libro di uno dei più assidui studiosi italiani di internet.
Leggi

L'Espresso

«Internet non è una materia come le altre.» L'anticipazione di «La vista da qui».
Leggi

Giuseppe Granieri - Bookcafe

È una bella storia, di esperienza vissuta e di opinioni informate.
Leggi

Left - Avvenimenti

Da noi chi si racconta in rete è un esibizionista. Mantellini ci spiega il "moralismo" italiano.
Leggi

Fabio Chiusi - Wired.it

Massimo Mantellini compone un bel ritratto dell’arretratezza del nostro Paese rispetto al digitale.
Leggi

Luciana Maci - Corriere delle Comunicazioni

Dalla nostra conoscenza di internet dipende anche la nostra possibilità di essere cittadini liberi.
Leggi

Qualyquote

La vista da qui: sulla politica.
Leggi