Con in bocca il sapore del mondo

L’ultima spiaggia di via Veneto e un uomo con il cappotto in ogni stagione (Vincenzo Cardarelli). Un concerto di passerotti sul davanzale e un baritono mancato (Eugenio Montale). Lo scalo di un treno alla foce di un fiume e un accordatore di parole (Salvatore Quasimodo). Il salotto borghese di una casa in collina e un collezionista di farfalle (Guido Gozzano). Un mercoledì delle ceneri e un vecchio capitano in esilio (Gabriele D’Annunzio). Il baraccone di un tiro a segno e l’uomo dei boschi (Dino Campana). Il retrobottega di una libreria antiquaria e un figlio del vento (Umberto Saba). Una raccolta di francobolli e un funambolo solitario e malinconico (Aldo Palazzeschi). Un concerto di bossa nova e un bambino di ottant’anni che aveva la voce di Omero (Giuseppe Ungaretti). L’invettiva contro la luna e una donna che pagava i caffè con dei versi (Alda Merini). Fabio Stassi rende omaggio al Novecento e alla grande dimenticata del panorama letterario nazionale, la poesia, con una coraggiosa avventura mimetica e fantastica. Rimpatria nel mondo questi dieci autori, li fotografa in un gesto, li fa parlare in prima persona, dopo la morte e oltre la morte, da quel punto sospeso dello spazio e del tempo in cui sopravvive la voce di ogni poeta. Ne viene fuori un racconto in presa diretta della loro vita, di quello che pensavano della scrittura, delle idiosincrasie, ossessioni, desideri, dolori, allegrie. Dieci monologhi appassionati e coinvolgenti, una dichiarazione d’amore.

ISBN: 978-88-7521-973-4
Pagine: 150
Pubblicazione: nov 2018

14,00 € -15%
11,90 € 11.9 EUR

14,00 €

Acquista il cartaceo
ISBN: 9788833890302
Pubblicazione: nov 2018

7,99 € 7.99 EUR

7,99 €

Acquista l'ebook

Extra

Scarica la copertina del libro

Anteprima

Leggi un'anteprima del libro, scarica il PDF

Le recensioni della stampa

Fabio Stassi - TuttoLibri - La Stampa

È vero, i poeti continuano a parlare, anche dopo morti. Ma noi abbiamo smesso di ascoltarli e da un paio di decenni nessuno di loro è più tornato a trovarci.
Leggi

Marta Occhipinti - Robinson - la Repubblica

Un libro-giostra che gioca col tempo della letteratura per ridare voce ai poeti del Novecento.
Leggi

Luca Mastrantonio - 7 - Corriere della Sera

Dieci pezzi di bravura mimetica, tanto rigorosi nel citare stilemi, temi e aneddoti reali, quanto fantasiosi nelle licenze narrative.
Leggi

Salvatore Ferlita - la Repubblica

Dieci poeti si raccontano con le parole di Fabio Stassi.
Leggi

Darwin Pastorin - Huffington Post

Fabio Stassi è un acrobata della parola, un funambolo della letteratura, Continua a offrirci mondi letterari superbi e sorprendenti, viaggiando in treno, sommerso da libri e sogni.
Leggi

Gabriele Ottaviani - Convenzionali

Stassi fa vivere e rivivere la bellezza.
Leggi