Accanto alla macchina

La mia vita nella Silicon Valley

Dopo un dottorato in materie umanistiche, e con un passato da attivista politica alle spalle, Ellen Ullman si ritrova nella mitica Silicon Valley quasi per caso: all'inizio degli anni Ottanta un periodo di crisi del sistema accademico statunitense la spinge a cercare un lavoro temporaneo dove è più facile trovarlo, e cioè in quel settore tecnologico che, nella California del Nord, sta facendo da incunabolo alla rivoluzione digitale.
Programmatrice della primissima ora, doppiamente outsider in quanto donna e ultratrentenne, la Ullman racconta il fascino e le insidie legati al trovarsi «accanto alla macchina»: l'irresistibile attrazione esercitata da un lavoro neutro e razionale, tutto numeri e codici, e il rischio di dimenticarne la destinazione e la finalità ultima, che tocca sempre e inevitabilmente altri esseri umani, e spesso proprio i più indifesi e i meno preparati a fare i conti con il trionfo di un'economia immateriale.
Scritto nel 1997, quando l'era digitale era ancora alle porte, Accanto alla macchina è insieme saggio critico, riflessione personale e memoir, e conserva ancora oggi un'inquietante attualità. Attingendo alla propria esperienza professionale, familiare e sentimentale, con un talento compiutamente narrativo che, di lì a pochi anni, l'ha condotta a scrivere romanzi di considerevole successo, Ellen Ullman racconta cosa accade quando, illudendoci di «creare un sistema per i nostri scopi e a nostra immagine», finiamo per proiettare in quel sistema solo la parte di noi in cui regnano la logica, l'ordine e la chiarezza: con il rischio concreto che «più tempo passiamo a osservare un'idea ristretta dell'esistenza, più la nostra idea di esistenza si restringe».

Titolo originale: Close to the Machine. Technophilia and Its Discontents
Traduzione: Vincenzo Latronico

ISBN: 978-88-7521-891-1
Pagine: 180
Pubblicazione: gen 2018

17,00 € -15%
14,45 € 14.45 EUR

17,00 €

Acquista il cartaceo
Titolo originale: Close to the Machine. Technophilia and Its Discontents
Traduzione: Vincenzo Latronico

ISBN: 9788875219147
Pagine: 180
Pubblicazione: gen 2018

7,99 € 7.99 EUR

7,99 €

Acquista l'ebook

Extra

Scarica la copertina del libro

Anteprima

Leggi un'anteprima del libro, scarica il PDF

Le recensioni della stampa

Veronica Raimo - Rolling Stone

All'interno della Silicon Valley, Ullman stessa sembra rappresentare un "bug" nel sistema: essere una donna, non più giovane e con un passato di attivismo politico alle spalle.
Leggi

Internazionale

Consigliato dalla redazione di Internazionale.
Leggi

Carlo Mazza Galanti - Esquire

Il libro è quindi allo stesso tempo un’autobiografia politica il cui protagonista, per sintetizzare brutalmente, è il disincanto: dalla rivoluzione all'integrazione del codice.
Leggi

Matteo De Giuli - il Tascabile

L’elemento che rende Accanto alla macchina un libro unico è l’analisi del rapporto tra esseri umani e computer. Un rapporto profondo, di compenetrazione, di reciproca influenza più che di convivenza.
Leggi

Francesco Guglieri - IL Magazine

La Ullman è molto brava, ed è forse l'elemento più interessante a leggerla oggi, a descrivere lo stato di eccitazione nervosa, di concentrazione cognitiva che si raggiunge programmando.
Leggi

Matilde Quarti - Panorama

Ullman si mette a nudo, nel modo disinvolto e diretto di una donna che ha definitivamente attraversato la giovinezza.
Leggi

Alessia Ragno - Cosebelle

Il talento della Ullman è palpabile in questo memoir (ottimamente tradotto da Vincenzo Latronico).
Leggi

Che fare

Un estratto da "Accanto alla macchina" di Ellen Ullman.
Leggi

Elisabetta Favale - Rock'n'read

Un memoir che racconta l’esperienza dell’autrice che ha intrapreso la sua carriera di programmatrice in quella Silicon Valley che vedeva nascere internet.
Leggi

Life in a byte

Un racconto che accorcia le distanze tra STEM e universo femminile.
Leggi

Gino Consorti - L'Eco di San Gabriele

Il fascino e le insidie legati al trovarsi "accanto alla macchina".
Leggi