Tutti gli uomini di mia madre

Quella di Janie Ryan è la storia di un’infanzia irrequieta, trascorsa tra appartamenti sordidi e case popolari fatiscenti, tra alcol, droghe e code per il sussidio di disoccupazione, al traino di una madre immatura e molto, molto instabile. Janie si rifugia nella sua collezione cenciosa di giocattoli, in dosi massicce di patatine fritte e gelati, accettando come normale routine la turbolenta vita sentimentale di una donna sempre in bilico tra depressione ed eccitazione, scontri violenti e inaspettati moti di tenerezza. Janie sembra destinata a seguirne le orme ma, nata e cresciuta per combattere, forse è pronta a riscrivere la propria storia. In Tutti gli uomini di mia madre, il suo coinvolgente romanzo d’esordio, Kerry Hudson disegna in modo vivido un racconto agrodolce, di sopravvivenza e di apprendimento, in cui il fascino del passato e la voglia di disegnare un futuro diverso si intrecciano in una continua lotta per la vita.

La traduttrice Federica Aceto intervista Kerry Hudson: leggi lo speciale 

Un racconto inedito di Kerry Hudson su minima&moralia 

Titolo originale: Tony Hogan Bought Me an Ice-Cream Float Before He Stole My Ma
Traduzione: Federica Aceto

ISBN: 978-88-7521-708-2
Pagine: 327
Pubblicazione: mar 2016

17,50 € -15%
14,88 € 14.88 EUR

17,50 €

Acquista
Titolo originale: Tony Hogan Bought Me an Ice-Cream Float Before He Stole My Ma
Traduzione: Federica Aceto

ISBN: 9788875217402
Pubblicazione: mar 2016

7,99 € 7.99 EUR

7,99 €

Acquista

Extra

Scarica la copertina del libro

Anteprima

Leggi un'anteprima del libro, scarica il PDF

Altri libri di Kerry Hudson:

Le recensioni della stampa

Cecilia Attanasio - La Sala dei Lettori Inquieti

Un talento considerevole.
Leggi

Valeria Calò - Il Mucchio

La scrittura come esperienza catartica: intervista a Kerry Hudson.
Leggi

Beatrice Tomasi - The Buzzing Page

Un ritmo pazzesco che segue le vicende di figlia e madre, figlia che ci regala il suo punto di vista esattamente dal momento in cui viene messa al mondo. Un crescendo di abissi e risalite.
Leggi

Gabriele Ottaviani - Convenzionali Blog

Kerry Hudson è come la sua scrittura: semplice e fantastica.
Leggi

Andrea De Gennaro - Il Fatto Quotidiano

Non era né facile né scontato portare avanti una narrazione così originale, e al tempo stesso far maturare uno stile, mantenendo incollato il lettore e vivo l'interesse. Missione compiuta.
Leggi

Serena Adesso - Mangialibri

Esordio folgorante. Un romanzo dissacrante, doloroso, necessario e interessante.
Leggi

Rossella Milone - Il Fatto Quotidiano

Più di trecento pagine al suono di un brit rock che incalza frase dopo frase, che perseguita la protagonista in un incessante svelamento: che la sua vita potrebbe essere migliore, ma bisogna voltare l...
Leggi

Nellie Airoldi - JustAnotherPoint Blog

Un libro spiazzante che si fa divorare in pochissimo tempo.
Leggi

Tiziana Lo Porto - D - La Repubblica

Madre e figlia nel romanzo d'esordio di Kerry Hudson.
Leggi

Lettie Ransley - The Guardian - Internazionale

"Tutti gli uomini di mia madre" è in parte un romanzo di formazione, in parte un racconto picaresco.
Leggi

Marta Benvenuto - Cosebelle Magazine

Trovare una dimensione, per una ragazza, grazie – ma a volte ci tocca dire anche nonostante – la propria madre, è un compito doloroso che ci tocca tutte. Kerry Hudson ce ne parla senza scivolare nell...
Leggi

Rossella Montemurro - Il mio tg

Tra litigi, sfuriate e riappacificazioni che coinvolgono madre e figlia, "Tutti gli uomini di mia madre" è un romanzo graffiante.
Leggi

Gabriele Ottaviani - Convenzionali Blog

Si potrebbe dire che si tratti di un romanzo d’avventura, perché in effetti è l’avventura di vivere e di crescere quella che racconta Kerry Hudson.
Leggi

Leggendo a Bari

Il tono incalzante dell’autrice fa sì che la lettura del romanzo voli e quando giungi alla conclusione della storia, non puoi che sperare che Janie abbia trovato la sua strada.
Leggi