Noi non abbiamo colpa

Premio Segafredo Zanetti della critica miglior libro per il cinema

Selezionato per il Premio Flaiano per la Narrativa Under 35

Candidato al Premio Comisso 2021


Marta ritorna nelle Marche. Il paese è caldo e confortevole, ci sono le amiche di sempre che ti accolgono e non ti fanno domande, contente che tu sia di nuovo lì con loro. Ci sono il bosco e le sue storie, che continuano lungo le generazioni. Ci sono le badanti straniere, che cambiano ancora prima che tu possa rammentarne il nome perché stare dietro alla nonna malata di Alzheimer è davvero duro, e appena trovano qualcosa di meglio scappano. Anzi, qualche volta scappano anche quando qualcosa di meglio non si vede ancora, perché nonna è peggio di un diaulu.

Marta diventa a sua volta una sorta di badante, ritorna al paese per aiutare sua madre a gestire la situazione, la quotidianità capovolta. Si trova ad affrontare una malattia che non brucia veloce in un’esplosione di sofferenza per poi placarsi nella guarigione o nella morte, ma che giorno dopo giorno, per ore che sembrano infinite, lavora a togliere umanità, a farti dimenticare chi era prima, nella sua interezza e nelle sue contraddizioni, quella persona che ora dimentica tutto. E allora Marta ritorna per cercare dignità nelle creature che vivono, amano e soffrono. Ritorna per ricordare, ricordare con sua madre le storie della famiglia, riappropriarsi del passato che la madre di sua madre non ha più e della speranza di un futuro.

ISBN: 978-88-3389-161-3
Pagine: 190
Pubblicazione: ago 2020

16,00 € -5%
15,20 € 15.2 EUR

16,00 €

Acquista il cartaceo
ISBN: 9788833892115
Pubblicazione: ago 2020

7,99 € 7.99 EUR

7,99 €

Acquista l'ebook

Extra

Scarica la copertina del libro

Altri libri di Marta Zura-Puntaroni:

Le recensioni della stampa

Donatella Di Pietrantonio - Tuttolibri - La Stampa

La lingua dell'autrice è giovane come la protagonista, sa di verità, aderisce al presente. Parlano i sensi, soprattutto la vista che spazia sui campi e l'olfatto.
Leggi

Giuditta Casale - Giuditta Legge

Chiacchierando (di nuovo) con… Marta Zura-Puntaroni. L'intervista.
Leggi

Stefano Friani - Altri animali

In un momento storico in cui fare i conti con la finitudine propria e di chi ci è accanto sembra sempre più difficile, il libro ha il pregio affatto trascurabile di non aggirare la questione.
Leggi

Matteo Moca - Blow Up

Non tradisce le attese e presenta ancora una volta una scrittrice in grado di raccontare senza compiacimenti e con onestà il dolore.
Leggi

Giorgia Mecca - Il Foglio

La storia di un ritorno a casa, una famiglia tutta coniugata al femminile, una malattia dalla quale non si guarisce e una donna che sta perdendo tutto il suo passato e che si svuota ogni giorno di più...
Leggi

Ernesto Razzano - la Repubblica - Napoli

Un racconto generazionale che attraversa le evoluzioni dell’Italia dal dopoguerra a oggi, colmo di vita e nostalgia.
Leggi

Mario Capello - HuffPost

Con misura, con intelligenza e eleganza, con una scrittura che appare dimessa, documentaristica, ma che sa avere accensioni, balbettii e lirismi.
Leggi

Il Libraio

Marta Zura-Puntaroni e i libri, le serie e le canzoni sul ritorno a casa: la scrittrice è ospite della rubrica d'autore.
Leggi

Alessandro Moscè - Conquiste del Lavoro

La lingua del romanzo si metabolizza in una scorrevolezza e in una limpidità tali da essere fissata nel contesto epocale che attraversa generazioni e penetra nell'oggi.
Leggi

Fabio D'Angelo - Una banda di cefali

C’è il confronto fra tre generazioni di donne, ci sono i limiti, i fallimenti e i primi bilanci di vita. C’è il coraggio di raccontare una storia, che è la sua storia e questo solo conta.
Leggi

David Valentini - Critica letteraria

Noi non abbiamo colpa vuole raccontare la malattia da un punto di vista esterno e prossimo.
Leggi

Alessandro Campaiola - Mar dei Sargassi

È un gioco di ruolo, anzi, di ruoli che confliggono, che inevitabilmente si invertono, quelli su cui ci si interroga lungo l’intero percorso di crescita.
Leggi

Mina Patrizia Paciello - Mangialibri

Bel romanzo tutto al femminile. I temi trattati, sebbene decisamente densi, sono tracciati con delicatezza.
Leggi

Monia Mundi - Giuditta Legge

In questa storia, raccontata in prima persona, con forti indizi autobiografici, ci sono anche le crepe post –terremoto delle Marche, ferite e offese da un passato che non passa.
Leggi

Olga Campofreda - minima&moralia

Una narrazione intersezionale che coinvolge una molteplicità di protagoniste femminili, tutte differenti a loro modo, per generazione e classe sociale.
Leggi

Mariachiara Rafaiani - La Balena Bianca

Una scrittura giovane e autentica: una lingua che a volte sfocia nell’arcaico, nel ritmo di un tempo passato per poi tornare improvvisa nella freddezza e nella lucidità del presente.
Leggi

Donato Bevilacqua - La Bottega di Hamlin

Un bellissimo concentrato di domande che sono all’opposto tra loro: meglio le radici o le ali? Meglio il distacco da ogni cosa o il legame fortissimo?
Leggi

il Resto del Carlino - Fermo

Il nuovo libro della Puntaroni nella cornice della Rocca Tiepolo.
Leggi

Radio 3 - Fahrenheit

Noi non abbiamo colpa è il Libro del giorno di Fahrenheit: ascolta l'intervista a Marta Zura-Puntaroni.
Listen

Federica Velonà - Rai Letteratura

Tornando a casa: Marta Zura-Puntaroni racconta Noi non abbiamo colpa intervistata da Federica Velonà.
Guarda