L'Opera Galleggiante

La mattina del 21 giugno 1937 Todd Andrews (un’avviatissima carriera di avvocato, una sobria vita borghese in una cittadina di mare del New England, un improbabile menage a trois con l’amico Harrison, erede di un impero dei sottaceti, e la graziosissima moglie di lui) si sveglia, si alza dal letto e guardandosi allo specchio scopre che la risposta a ogni suo problema è il suicidio. Vent’anni dopo, ancora vivo, racconta al lettore gli sviluppi di quella fatale giornata. Pubblicato originariamente nel 1956 e rivisto dallo stesso autore nel 1967, L’Opera galleggiante è considerato da molti il capolavoro di John Barth: spirito nichilista e humour nero, critica di costume e spunti metanarrativi si fondono in un romanzo sperimentale e godibilissimo che inaugurava la narrativa postmoderna e a quasi mezzo secolo di distanza nulla ha perso del suo smalto.

Titolo originale: The Floating Opera
Traduzione: Martina Testa , Henry Furst

ISBN: 88-87765-79-0
Pagine: 300
Pubblicazione: mag 2003

12,00 € -15%
10,20 € 10.2 EUR

12,00 €

In riassortimento

Extra

Scarica la copertina del libro

Le recensioni della stampa

Maria Di Biase - Scratchbook

Quella di Barth non è una letteratura piena di sé, ma riguarda, di fatto, se stessa.
Leggi

Giuseppe Costigliola - PULP - Libri

Il libro del grande scrittore americano.
Leggi

Roberto Bertinetti - Il Messaggero

Il padre del postmoderno e, secondo il New York Times, uno dei più abili scrittori della letteratura americana del secolo scorso.
Leggi

L'Unione Sarda

Il capolavoro di John Barth.
Leggi

Valerio Magrelli - La Repubblica

L'opera dello scrittore fatto oggetto di un proselitismo tale da spingere i suoi lettori alla richiesta dell'istituzione del "John Barth Day".
Leggi

redazione - L'Unità

Il racconto di una giornata indimenticabile.
Leggi

Che tempo che fa

I consigli della redazione di Che tempo che fa
Leggi