L'algebra e il fuoco

Saggi sulla scrittura

Autore di racconti e romanzi entrati nel canone della letteratura americana, John Barth è – insieme a Kurt Vonnegut, Joseph Heller, Italo Calvino – uno dei padri della narrativa postmoderna, che negli anni Sessanta ha sovvertito radicalmente le regole del realismo tradizionale, aprendo la strada alla contaminazione fra i generi e all’ironia del pop. Dopo averlo rilanciato in Italia pubblicando con successo tre sue opere di narrativa, ora minimum fax presenta per la prima volta ai lettori italiani un’antologia della sua produzione saggistica. I nove pezzi contenuti in questa raccolta rappresentano un prezioso compendio delle riflessioni di Barth sulla letteratura e sul mestiere di scrivere. Accanto a «La letteratura dell’esaurimento» e «La letteratura della pienezza» – due saggi fondamentali, considerati il manifesto del postmoderno – troviamo brillanti analisi critiche del minimalismo e del realismo letterario, considerazioni sul ruolo dello scrittore e l’arte della narrazione, nonché veri e propri consigli di scrittura per aspiranti romanzieri, ai quali Barth raccomanda di unire sempre all’«algebra» della tecnica il «fuoco» del sentimento e delle idee.

Traduzione: Damiano Abeni

ISBN: 978-88-7521-525-5
Pagine: 200
Pubblicazione: nov 2013

10,00 € -15%
8,50 € 8.5 EUR

10,00 €

Acquista
Traduzione: Damiano Abeni

ISBN: 978-88-7521-525-5
Pubblicazione: nov 2013

5,99 € 5.99 EUR

5,99 €

Acquista

Extra

Scarica la copertina del libro

Le recensioni della stampa

Maria Di Biase - Scratchbook

Quella di Barth non è una letteratura piena di sé, ma riguarda, di fatto, se stessa.
Leggi

Federico Francucci - Alfabeta2

La proposta narrativa di John Barth ha dato risultati così alti, e così ancora potenzialmente utili, che sarebbe doveroso, quantomeno, conoscerla meglio.
Leggi

Gianluca Didino - Doppiozero

In Barth si coglie la fiducia che, come scriveva Borges, le possibilità della letteratura non si possono mai esaurire perché non è possibile esaurire anche un solo libro.
Leggi

Antonio D'Orrico - Sette - Corriere della Sera

Vonnegut: «Come tutti, scrivo nella segreta e utopistica speranza di cambiare il mondo». Barth a Kurt Vonnegut: «Non tutti, Kurt, ad alcuni basta riuscire a raccontare una storia».
Leggi