Dilettanti

Bizzarro, grottesco, surreale. Dopo il romanzo Biancaneve e le raccolte Ritorna, dottor Caligari, Atti innaturali, pratiche innominabili e La vita in città, Donald Barthelme torna con questa antologia di racconti pubblicati in volume nel 1976. Uno dei maestri del postmoderno americano, ispiratore di scrittori come Aimee Bender, Donald Antrim e David Foster Wallace, colpisce ancora con ciò che di meglio sa fare: giocare con i segni creando collage di parole, oggetti, personaggi e linguaggi (quotidiani, televisivi, filosofici, ecc.) che nel loro disordine organizzato fissano e svelano la natura ridicola, frammentata e crudele della società e dell’individuo con effetti comici e assieme stranianti. Ecco allora diciannove allucinazioni, flash, lampi caustici e irriverenti dove toreri, vescovi, genitori in lutto, tranci di pescespada, sergenti e palloncini color burro si mescolano a stringhe di discorsi su Dio, sul matrimonio, sull’acquisto di una cittadina e sull’impiccagione di un amico, in quella che ci si può azzardare a definire come una raccolta dell’indefinibile.

Con una prefazione inedita di Christian Raimo.

Titolo originale: Amateurs
Traduzione: Anna Mioni , Vincenzo Latronico

ISBN: 978-88-7521-634-4
Pagine: 174
Pubblicazione: gen 2015

11,00 € -15%
9,35 € 9.35 EUR

11,00 €

Acquista
Titolo originale: Amateurs
Traduzione: Anna Mioni , Vincenzo Latronico

ISBN: 9788875216603
Pubblicazione: gen 2015

6,99 € 6.99 EUR

6,99 €

Acquista

Extra

Scarica la copertina del libro

Le recensioni della stampa

Franco Cordelli - La Lettura - Corriere della Sera

Per lettori come Vincenzo Latronico e Christian Raimo. Sia nella prefazione a La vita in città del primo che in quella a Dilettanti del secondo, l’entusiasmo è alle stelle. È un entusiasmo di natura s...
Leggi

Angela Antonini - Mangialibri

Il fantastico e l’imprevedibile ci appartengono sin da quando siamo bambini. Non dobbiamo far altro che lasciar fluire le parole. E il senso verrà.
Leggi

Angela Antonini - Mangialibri

Il fantastico e l’imprevedibile ci appartengono sin da quando siamo bambini. Non dobbiamo far altro che lasciar fluire le parole. E il senso verrà.
Leggi

Stefano Gallerani - Alias - Il manifesto

Morbide macchine e macchine celibi, ready-made e dispositivi per il riposizionamento dei sensi, congegni automatici e arance a orologeria. Questo e molto altro si trova nelle pagine di Donald Barthelm...
Leggi

Giovanni Lorenzo Porrà - L'Unione Sarda

Il lettore spesso dopo aver terminato un racconto di Barthelme resta frastornato, ma anche pieno di ammirazione per tanta genialità inventiva.
Leggi

Gian Paolo Serino - Il Giornale

Il migliore nell'indagare l'uomo contemporaneo nei suoi recessi più bui.
Leggi

Gianni Montieri Blog

Poesie dedicate a Donald Barthelme.
Leggi

Holden & Company

Leggendolo, probabilmente avrete la sensazione di leggere qualcosa di sorprendentemente familiare e al tempo stesso nuovissimo, di una novità che si rinnova ad ogni rilettura.
Leggi