Book published: February 2022
Book pages: 140
Rights sold to:



Press reviews

Federica Valona - Rai Cultura

Sarchi fotografa le relazioni umane nel momento in cui s’incrinano e le sue protagoniste sono costrette a ripartire.
Leggi

Nadeesha Uyangoda - Internazionale

La solitudine dei suoi personaggi rispecchia la nostra, che viviamo sradicati e trapiantati qua e là, circondati da persone ma abbandonati
Leggi

Eleonara Molisani - Tu Style

Crepe, traslochi esistenziali e fisici. Si indago lo smarrimento contemporaneo.
Leggi

Roberto Galofaro - Cattedrale Magazine

Intervista ad Alessandra Sarchi: «Siamo attraversati da tragedie e drammi quotidiani, ma li viviamo perlopiù in sordina. Ecco, forse ciò che ho voluto riprodurre in questi racconti è la sordina che og...
Leggi

Piergiorgio Paterlini - Robinson - La Repubblica

Sono storie di crepe e di traslochi sentimentali, esistenziali, fisici, di case abbandonate o a cui si sogna di ritornare, di legami che il tempo inevitabilmente ha reciso o allentato, dove l'unica an...
Leggi

Matteo Marchesini - Il Foglio

Alla Sarchi interessa descrivere concretamente ciò che si trova negli immediati dintorni degli individui, in quell'intimità intorno alla quale si smorza il brusio del mondo.
Leggi

Marta Cervino - Marie Claire

Racconti intensi che ci parlano di naufragi, fughe e smarrimenti e che sembrano sussurrarci all'orecchio.
Leggi

Le parole e le cose

Estratto da Via da qui
Leggi

Alberto Casadei - Corriere della Sera

Grazie alla sua raffinata precisione stilistica (da scrittrice e da studiosa d'arte), Sarchi si muove bene tra sfumature psicologiche alla Woolf e descrizioni dettagliate tipiche della narrativa statu...
Leggi

La Provincia

Indaga nell'intimo lo smarrimento di donne e uomini che cercano il loro posto in un mondo dove tutto subisce accelerazioni e crolli, e i miti prodotti dalla società dei consumi decadono, e scadono, co...
Leggi

Alessandra Tedesco - Radio24

Cinque racconti in cui i protagonisti vengono fotografati in un momento di incertezza, momento in cui devono prendere decisioni che possono cambiare il proprio futuro.
Leggi

Camilla Marchisotti - Le parole e le cose

Cinque racconti della crisi come cinque pezzi di teatro, con Sarchi che muove i fili e dirige.
Leggi

Giulia Galeotti - L'Osservatore Romano

Alessandra Sarchi ritrae emozioni, attesa e dolori di donne e uomini alle prese con un quotidiano colto nell'attimo del suo sgretolamento.
Leggi

Sonia Vaccaro - Let's book

Che coincida con uno o pochi giorni, il tempo in Via da qui è sempre un momento di frattura. La precisione della lingua diventa elemento narrativo e crea effetti di straniamento.
Leggi

Francesca Fiocchi - Famiglia Cristiana

Un libro che fotografa la bellezza della vita nella sua sfaccettata instabilità.
Leggi

Federica Arnoldi - Doppiozero

Nelle cinque storie che compongono il libro di Alessandra Sarchi c’è luce ovunque
Leggi

Michele Farina - La Balena Bianca

Ciò che colpisce in questi racconti è la loro disponibilità ad allinearsi lungo tagli prospettici coerenti senza che queste (supposte) angolature privilegiate ne esauriscano la stratificata complessit...
Leggi

Alessandra Sarchi - CrunchEd

Le strategie di sopravvivenza a un evento sono disparate. Lo sguardo è rivolto al distacco da un quotidiano che è già passato e non può più essere presente, né futuro. Cogliamo i protagonisti proprio ...
Leggi

Valeria Parrella - Grazia

Alessandra Sarchi sa che non esiste una soluzione, bensì il mondo può essere raccontato solo a pezzi, è nella complessità del racconto che si fa la verità.
Leggi

Francesca Cingoli - Il Libraio

Storie di equilibrio di estrema precarietà: i cinque racconti di Alessandra Sarchi sono sbilanciamenti di chi cerca un diverso posto nel mondo e lo trova in una nuova dimensione dell’animo.
Leggi

Alessandra Mezzena Lona - Arcane Storie

La vita, nei racconti di Alessandra Sarchi, non gioca a mascherarsi. Non si trucca, non si agghinda per un evento speciale, non finge di essere quello che non è.
Leggi

Beatrice Sciarrillo - ArtsLife

Intervista ad Alessandra Sarchi: «Solo ricomponendo l’unità complessa che siamo di moti interiori e di sostanza materiale, è possibile avere cura di sé».
Leggi

Francesca Attiani - Bianco Critico

Quello che rimane, dopo la lettura di queste storie, è la capacità di Alessandra Sarchi di restituirci delle figure femminili estremamente contemporanee senza sdolcinature, ferme nei loro sentimenti d...
Leggi

Mario De Santis - Mario De Santis

La vita non è ricordare, ma rifondare, è sempre uno strappo che porta via dal “qui”.
Leggi

Debora Fusco - la Platea

«Via da qui» tra le migliori uscite in libreria
Leggi

Fahrenheit Rai Radio 3

«Via da qui» di Alessandra Sarchi, libro del giorno a Fahrenheit Rai Radio 3
Leggi

E Polis Bari in Week

Alessandra Sarchi indaga nell'intimo lo smarrimento di queste donne e di questi uomini.
Leggi

la Letteratura e noi

Un estratto dal racconto “Cherry Street” contenuto nella raccolta «Via da qui»
Leggi

Angelina Spinoni - Confidenze

Cinque emozionanti istantanee di vita.
Leggi

Maria Anna Patti - Casa Lettori

Ogni racconto rivisita una perdita, fisica, morale, intellettuale.
Leggi

Caterina Giusberti - La Repubblica - Bologna

Intervista ad Alessandra Sarchi: «Per generazioni come le nostre, passate dalle grandi speranze al disincanto totale, i bilanci sono molto spesso a perdere. Viviamo un disagio esteso del vivere, una m...
Leggi

Francesco Moroni - Il Resto del Carlino - Bologna

Intervista ad Alessandra Sarchi: «I racconti narrano di un passaggio di fatto a una precarietà materiale, ma anche emotiva»
Leggi

Massimo Marino - Corriere di Bologna

Riesce a condensare interi mondi sentimentali, Alessandra Sarchi, nella misura breve del racconto.
Leggi

Riccardo Donati - la Ricerca

Sarchi inscena dunque cinque storie di riposizionamento, cinque tentativi di traslocare abiti e abitudini altrove, per ansia da spaesamento e/o voglia di reinsediarsi, da parte di donne impossibilitat...
Leggi