Tennis, tv, trigonometria, tornado (e altre cose divertenti che non farò mai più)

E altre cose divertenti che non farò mai più

Pubblicata dopo il successo mondiale di Infinite Jest, che consacrò Wallace come uno dei migliori narratori americani contemporanei, questa raccolta ne rivelò anche il talento di saggista e osservatore del proprio tempo. 
Esilaranti reportage «dietro le quinte» da un’edizione degli Open Canadesi di tennis e dal set di Strade Perdute di Lynch; fotografie inedite della vita di provincia americana in un Midwest animato da bizzarie metereologiche e chiassose fiere campionarie; geniali riflessioni sul rapporto di odio/amore fra la televisione e la narrativa contemporanea. In sei saggi sui generis, Wallace ci offre un’analisi caleidoscopica della società e della cultura postmoderna condotta al tempo stesso con lo sguardo acuto e distaccato del critico e quello entusiasta del fan, e percorsa da una vena inesauribile di ironia. 

Titolo originale: A Supposedly Fun Thing I'll Never Do Again
Traduzione: Vincenzo Ostuni , Christian Raimo , Martina Testa

ISBN: 978-88-7521-382-4
Pagine: 379
Pubblicazione: nov 2011

12,50 € -15%
10,63 € 10.63 EUR

12,50 €

Acquista
Titolo originale: A Supposedly Fun Thing I'll Never Do Again
Traduzione: Vincenzo Ostuni , Christian Raimo , Martina Testa

ISBN: 9788875214159
Pubblicazione: nov 2011

8,99 € 8.99 EUR

8,99 €

Acquista

Extra

Scarica la copertina del libro

Le recensioni della stampa

Tennisteen

Lo scrittore che ha saputo raccontare lo sforzo e la fatica di uno sport come il tennis.
Leggi

Pier Paolo Zampieri - Ubitennis

Non c’è molto da dire. Sono poche pagine. Leggetele e basta.
Leggi

Paolo Di Paolo - L'Unità

Il gesto infinito di David Foster Wallace
Leggi