Essere senza casa

Sulla condizione di vivere in tempi strani

Viviamo in tempi strani. Il nostro mondo è scosso da ondate di populismo e pandemie, proiettato in un futuro fantascientifico di automazione e apocalisse climatica: sembra, insomma, essere sfuggito al controllo. Nel primo decennio del XXI secolo, senza davvero accorgercene, siamo entrati compiutamente nell’epoca ipermoderna, un’era fatta di accelerazione vertiginosa e orizzonti postumani in cui i contorni familiari della realtà sono mutati troppo rapidamente perché potessimo stare al passo.
Dalla Brexit al riscaldamento globale, dalle migrazioni di massa al terrorismo, l’intima stranezza dell’ipermodernità ci parla di un progressivo indebolirsi del senso di casa come luogo protetto dalle minacce dell’esterno.
Oggi viviamo una crisi dell’abitare reale e metaforica, siamo esposti all'azione del capitalismo digitale e messi a continuo confronto con universi alieni in cui i significati umani smettono di esistere. È su questa soglia tra umano e macchina, umano e animale, vita e non-vita, interno ed esterno, che prolifera la stranezza dei nostri tempi.
Mescolando personal essay e critica culturale, attraversando la Londra post-Brexit e i territori dell’Antropocene e spaziando tra letteratura, arte e storytelling politico, Essere senza casa estende il discorso iniziato da Mark Fisher in The Weird and the Eerie per riflettere sul significato di vivere in tempi strani. Il punto di partenza è la consapevolezza che l’unico modo per abbracciare la stranezza del presente, la weirdness dentro e fuori di noi, sia quello di comprenderne il significato storico, psicologico e culturale

ISBN: 978-88-3389-156-9
Pagine: 172
Pubblicazione: giu 2020

15,00 € -5%
14,25 € 14.25 EUR

15,00 €

Acquista il cartaceo
ISBN: 9788833891989
Pubblicazione: giu 2020

9,99 € 9.99 EUR

9,99 €

Acquista l'ebook

Extra

Scarica la copertina del libro

Anteprima

Leggi un'anteprima del libro, scarica il PDF

Le recensioni della stampa

Stefano Trucco - minima&moralia

Una porta d’ingresso estetica a concetti ben concreti come la crisi abitativa, il cambiamento climatico, la crisi economica permanente e la disruption della modernità novecentesca.
Leggi

L'Indiscreto

Il libro di Gianluca Didino al primo posto della Classifica di qualità dedicata alla Saggistica.
Leggi

Stefano Loria - Stanza 251

Un libro-prisma attraversato da incessanti flussi di riferimenti e riflessioni.
Leggi

Marco Petroni - Artribune

Si candida a essere una delle letture necessarie per contrastare o accogliere lo smarrimento esistenziale che sta segnando la nostra contemporaneità.
Leggi

Singola

Tra remake ossessivi e promesse: intervista a Gianluca Didino.
Leggi

Alessandro Mantovani - Il Foglio

Didino affronta la pressoché totalità delle tematiche che nutrono il contemporaneo.
Leggi

La Bottega di Hamlin

Una bella novità in uscita per minimum fax.
Leggi

Christian Raimo - Tuttolibri - La Stampa

Gianluca Didino costruisce una panoramica trasversale degli strani avvenimenti che, dagli anni dieci del nostro secolo, segnano il passaggio all'era ipermoderna.
Leggi

Hamilton Santià - Esquire

Uno di quei libri dal respiro internazionale che cerca di indagare le ragioni di un sentimento collettivo, anche sotterraneo, anche irrazionale, per capire come mai la situazione è diventata insosteni...
Leggi

Matteo De Giuli e Nicolò Porcelluzzi - Medusa

Casa: intervista a Gianluca Didino
Leggi

NOT

Abitanti del non-mondo: un estratto da Essere senza casa di Gianluca Didino.
Leggi

Fuani Marino - Limina

Pone in risalto la condizione ontologica che ci troviamo a fronteggiare: ubiqui e iperconnessi, allo stesso tempo in ogni luogo e in nessuno, costretti a cambiare paese in cerca di lavoro e di futuro....
Leggi

Daniele Ferriero - Rumore

Si guarda a due spazi, l'uno interno e l'altro esterno, tra narrazione personale e saggio, correlati discorsivi e intrecci al di là di ogni facile genere e definizione.
Leggi

Giuseppe Frazzetto - La Sicilia

Didino prende le mosse da un'esperienza personale, inserendosi così in una tendenza recente, là dove si mescola teoria e narrazione autobiografica e/o inventata.
Leggi

Gianluca Catalfamo - Il Libraio

Una collezione di punti di sutura, tra argomenti, discorsi e riflessioni, e, anche, tra generi e modi di scrittura che alla fine visto da lontano, cucitura sopra cucitura, è un corpo vivo e pulsante.
Leggi

Giacomo Ferrara - Marvin

Di case e cose strane. Intervista a Gianluca Didino.
Leggi

Mario Capello - HuffPost

Splendido libro di critica culturale che mischia filosofia, personal essay e sociologia.
Leggi

Giovanni Bitetto - Flanerì

Un’utile cassetta degli attrezzi in cui il lettore accorto può prelevare i simboli adatti a discernere il reale.
Leggi

L'Indiscreto

I fantasmi della nostra epoca: un estratto da Essere senza casa di Gianluca Didino.
Leggi

Daniele Giglioli - La Lettura - Corriere della Sera

Gianluca Didino, brillante e informatissimo saggista.
Leggi

Mariaconsiglia Flavia Fedele - Mar dei Sargassi

Un volume prezioso e puntuale che sembra riassumere al meglio la condizione di vivere in tempi strani, non a caso il sottotitolo del testo.
Leggi

Massimo Mantellini - Manteblog

Il telegrafo e lo spiritualismo: un passaggio dal libro di Gianluca Didino.
Leggi

Enrico Monacelli - La Balena Bianca

Metà saggio divulgativo, metà horror sotto mentite spoglie.
Leggi

Francesco Cevasco - La Lettura - Corriere della Sera

I guai dell'epoca ipermoderna tra cui l'indebolirsi del senso di casa come luogo protetto dalle minacce dell'esterno.
Leggi

Laura Piccinini - D - la Repubblica

Casa, quale casa? Intervista a Gianluca Didino.
Leggi

Danilo Zagaria - Lo Strillone

Una panoramica straniante sugli anni ’10, sulle sue derive culturali e sui timori della nostra generazione. Un’analisi dello spirito dei nostri tempi, tempi in cui accadono cose davvero strane a tutto...
Leggi

Danilo Zagaria - La Linea Laterale

Vivere in tempi strani: tre domande a Gianluca Didino. L'intervista.
Leggi

Siria Moschella - Libero pensiero

Case, soglie, paesaggi, fantasmi e storie: cinque capitoli sulla condizione ipermoderna, concreta e metaforica, di “essere senza casa”.
Leggi

- Radio Festivaletteratura

Gianluca Didino racconta Essere senza casa ospite di Sintomatiche parole.
Listen

Radio 3 - Pantagruel

Gianluca Didino racconta Essere senza casa ospite di Graziano Graziani a Pantagruel: ascolta il podcast.
Listen

Radio 3 - Pagina 3

Edoardo Camurri parla di Essere senza casa su Radio 3: ascolta il podcast.
Listen

Radio 3 - Fahrenheit

Gianluca Didino presenta Essere senza casa ospite di Fahrenheit su Radio 3: ascolta l'intervista.
Listen

- Matteo Fumagalli

Consigliato tra le migliori letture di agosto: guarda il video.
Guarda

- Decamerette

Gianlunca Didino presenta in anteprima "Essere senza casa" con Sara Marzullo e Severino Antonelli: guarda il video di Decamerette.
Guarda