Deliri, desideri e distorsioni

Lester Bangs è stato il più famoso, irriverente, geniale e appassionato critico rock di tutti i tempi. Dopo Guida ragionevole al frastuono più atroce, questa seconda raccolta riunisce le sue celebri recensioni di dischi leggendari e di chicche underground, insieme a reportage in stile gonzo journalism, interviste vere e immaginarie, dichiarazioni d’amore, stroncature rabbiose e l’impagabile manifesto «Le radici del punk». Da questi pezzi emerge un racconto straordinariamente godibile del periodo confuso che sta tra il naufragio del sogno hippy e il collasso del punk e del rock sotto la spinta inarrestabile della mercificazione: il lato oscuro di Bob Dylan e la fine dei Rolling Stones, il misticismo di Eno e Captain Beefheart, l’anima cattolica dei Black Sabbath e l’insondabile tristezza di Miles e Nico. All’incrocio fra la critica culturale, l’affresco di un’epoca, il diario e il grido sfrenato, la scrittura di Bangs è un miracolo di acutezza e anticonformismo che a distanza di decenni non ha perso un briciolo della sua potenza.

Traduzione: Anna Mioni

ISBN: 978-88-7521-524-8
Pagine: 486
Pubblicazione: nov 2013

10,00 € -5%
9,50 € 9.5 EUR

10,00 €

In riassortimento

Extra

Scarica la copertina del libro

Le recensioni della stampa

Marco Pontoni - La Voce di New York

Quello che Bangs fece di speciale, nei sui 13 anni di carriera giornalistica, fu portare la prosa spontanea, lisergica, "deragliata" della beat generation nella critica musicale.
Leggi