Best off 2006

Letteratura e industria culturale. Il meglio delle riviste letterarie italiane

Dopo le discussioni e le polemiche scatenate alla sua prima uscita, Best off, l’antologia che raccoglie il meglio delle riviste letterarie italiane, arriva al suo secondo appuntamento. Questa volta il curatore è Giulio Mozzi, uno degli intellettuali più attivi del nostro panorama letterario. Selezionando materiali dalle riviste tradizionali ma anche dal vitalissimo bacino di Internet, Mozzi ripercorre gli avvenimenti più importanti dell’anno letterario appena trascorso: dalle accese dispute sulla presunta “crisi della letteratura italiana” che hanno visto scendere in campo critici e scrittori in un confronto di ruoli che presto si è trasformato in conflitto generazionale, alla singolarissima parabola della rivista on line Nazione Indiana, dalla funzione dell’intellettuale all’inizio del XXI secolo alla nascita di nuove forme narrative e della loro discussa patente di “letterarietà”. Dando la parola, volta per volta, a scrittori e critici di grande fama, ma anche ad agitatori culturali abituati a muoversi nel sottobosco dei siti web e delle riviste “clandestine”, il curatore restituisce un quadro vitale, fecondo ma mai definitivo sullo stato della cultura, dell’editoria – e quindi anche della società – nel nostro paese.

ISBN: 978-88-7521-078-6
Pagine: 266
Pubblicazione: gen 2005

12,50 € -15%
10,63 € 10.63 EUR

12,50 €

Acquista

Extra

Scarica la copertina del libro

Le recensioni della stampa

Sandra Bardotti - Wuz

Negli ultimi anni minimum fax è stato l'editore che ha pubblicato le più importanti antologie di giovani scrittori italiani.
Leggi