This is not a dinner party

Survey on the working-class literature
Titolo originale: Non è un pranzo di gala
Book published: September 2022
Book pages: 240
Rights sold to:


A specter is hunting the world of letters. It’s the specter of a literature that narrates the world of work from the inside, made of writers of proletarian extraction or belonging to the new precarious working-class. A literature that is able to have forms, languages, structures and purposes that can be different from the ones that are still perpetuated in the schools of creative writing. 


It’s the working-class literature. 


Alberto Prunetti tries to define its features and traces its evolution, showing the link between the stories that we choose to read and the material conditions of the industry that revolves around these stories. This book – that doesn’t care about composure and good manners, that is an essay but also a pamphlet, a memoir, a critical analysis – speaks to the aspiring working-class writer, to the publishing workers, to the readers of any social class.


In these pages Prunetti reminds us that the books on our shelves are written, chosen and published by a very small piece of the world: it’s time to make room for everyone else. 

Press reviews

Beatrice De Pretis - Left

Dare voce alla working class in maniera diretta, senza retorica.
Leggi

Loredana Lipperini - Fahrenheit - Rai Radio 3

Alberto Prunetti ospite di Fahrenheit.
Leggi

Francesco Guglieri - Domani

Utilissima la ricognizione della letteratura working class.
Leggi

Mattia Lento - Area

Intervista ad Alberto Prunetti.
Leggi

Silvia Gola - Il Tascabile

Con questo libro, Alberto Prunetti propone un gesto di verità perché finalmente in un testo si mette a nudo tutto il classismo che aleggia dietro e dentro il mondo del libro
Leggi

Claudio Panella - L'Indice dei Libri del Mese

In Non è un pranzo di gala si auspica di identificare in ottica intersezionale i fondamenti dell’appartenenza di classe e l’origine delle diseguaglianze che la letteratura industriale del Novecento o ...
Leggi

Andrea Turco - Sicilia Libertaria

Lo spettro di una letteratura che racconta il mondo del lavoro dall’interno, in cui a emergere sono scrittori e
scrittrici di estrazione proletaria.
Leggi

Claudia Spadoni - SenzaFiltro

Intervista a Alberto Prunetti: «Dobbiamo continuare a scrivere queste storie e credere all’importanza delle nostre parole, consapevoli di avere davanti a noi un mondo che fa di tutto per negare l’esis...
Leggi

Marc Tibaldi - Carmilla

I capitoli hanno densità e pregnanza, cognizione e rigore, che sorprendono.
Leggi

Ira Rubini - Radio Popolare

Alberto Prunetti ospite di Cult il quotidiano culturale di Radio Popolare.
Leggi

L'Indiscreto

Sesto nella sezione Saggistica della Classifica di Qualità di ottobre 2022.
Leggi

Edoardo Rialti - Il Foglio

Per Prunetti il conflitto sociale è tanto di cose che di parole.
Leggi

Maria Catena Mancuso - Dinamopress

Intervista a Alberto Prunetti: «Le persone working class in Italia sono etichettate come “quelle che non leggono un libro all’anno”, che non vanno ai festival letterari più smart, ma che, dico io, han...
Leggi

Laura Pezzino - Rivista Studio

Importante lavoro seminale sulla letteratura working class.
Leggi

Librogafo - Libri&Cultura

Prunetti conosce bene il mondo del lavoro e ne parla senza autocompiacersi.
Leggi

Il Libraio

Prunetti prova a definire i tratti della cosiddetta letteratura working class, e ne ripercorre l’evoluzione in Italia e in altri paesi europei, rendendo evidente il legame tra le storie che siamo disp...
Leggi