Book published: marzo 2013
Book pages: 208
Translator: Tiziana Lo Porto

Press reviews

Federico Sabatini - Mangialibri

Un romanzo crudo e secco, quello di Jim Carroll, manifesto di una intera generazione maledetta di americani.
Read more

Claudio Lenzi - Sport Week

Torna il diario del ragazzino che mandava a canestro Kareem Abdul-Jabbar.
Read more

Sara Antonelli - l'Unità

Un libro che non si dimentica.
Read more

Jacopo Cirillo - Finzioni

Un bellissimo lavoro di recupero e rimessa in scena di un capolavoro non dico dimenticato ma certo poco considerato dai lettori.
Read more

Laura Lilli - La Repubblica

Il diario di Jim Carroll, l'autore newyorkese underground degli anni Sessanta.
Read more

Solo Libri Belli

È un libro da leggere dopo aver acquisito la maturità per discernere cos’è giusto e cos’è sbagliato, ma prima che la vita ci privi della maledetta bellezza dell’essere totalmente sregolati.
Read more

Cataldo Bevilacqua - Atlantidezine

Jim Carroll racconta le proprie ossessioni con un talento che pochi possiedono: la capacità di trasformare in poesia esperienze di vita degradanti.
Read more