Soffro dunque siamo

Il disagio psichico nella società degli individui

La depressione, è stato detto, è la malattia del ventunesimo secolo. Gli antidepressivi rappresentano una delle principali componenti della spesa farmaceutica pubblica e stanno emergendo forme del disagio psichico che non erano altrettanto rilevanti nella psicopatologia del Novecento: disturbi di panico, disturbi borderline, anoressia, bulimia, fenomeni di ritiro sociale. Questo «contagio», cui la pandemia ha fatto da moltiplicatore, ci dice molto sulla natura della nostra civiltà ipermoderna e neoliberale – quella che ha preso corpo negli anni Ottanta all'insegna del motto thatcheriano: «La società non esiste. Esistono solo gli individui».

Grazie a una ricerca lucida e incentrata sulle testimonianze dirette di chi dal disagio psichico è stato travolto e di chi si sforza ogni giorno di comprenderlo e curarlo, Rovelli mostra la profonda connessione esistente tra le nuove psicopatologie e una società «degli individui» in cui vige l'imperativo della prestazione e della competizione. E riflette su come la psichiatria egemone concepisca la «malattia mentale» come il frutto di una macchina cerebrale malata e da riparare, escludendo la dimensione psicosociale sia come fattore generativo, sia come cura.


«Il libro di Rovelli ci regala una prospettiva di liberazione dalla società dei capitalisti umani performanti. Leggerlo è una catarsi in un contesto in cui la cura è ridotta alla manutenzione di un mondo incurabile; la terapia non porta alla guarigione, ma si trascina nella parodia della salute. E la malattia è anche percepita come la metafora di una società soffocante e impraticabile».

Roberto Ciccarelli

ISBN: 978-88-3389-446-1
Pagine: 258
Pubblicazione: feb 2023

17,00 € -5%
16,15 € 16.15 EUR

17,00 €

ACQUISTA
ISBN: 9788833894751
Pagine: 258
Pubblicazione: feb 2023

9,99 € 9.99 EUR

9,99 €

Acquista l'ebook

Extra

Scarica la copertina del libro

Anteprima

Leggi un'anteprima del libro, scarica il PDF

Altri libri di Marco Rovelli:

Le recensioni della stampa

Mauro Del Corno - Il Fatto Quotidiano

Intervista a Marco Rovelli
Leggi

Roberto Ciccarelli - Il Manifesto

Questo libro è uno strumento. Usiamolo.
Leggi

Peppe Dell'Acqua - Minima&Moralia

La scrittura di Marco Rovelli non si sottrae a una precisa scelta di campo, che non trascura in nessun momento la critica a quella cultura e a quelle pratiche ancora purtroppo presenti se non egemoni ...
Leggi

RTL News

Intervista a Marco Rovelli
Leggi

Rai Letteratura

Intervista a Marco Rovelli: «Un'uscita dalla sofferenza può essere solo insieme».
Leggi

Ivan Carozzi - Esquire Italia

Intervista a Marco Rovelli
Leggi

Serena Ganz - Atlante Editoriale

L'unica cura efficace è nella relazione (autentica), perché è la psiche a essere relazionale, politica. E se le relazioni sono malate, la psiche si ammala.
Leggi

Seila Mainardis - State of mind

Stiamo vivendo un periodo storico difficile, che necessita una riflessione per comprendere realmente da dove deriva tutto questo malessere e quale sia la strada migliore per provare ad “aggiustare” la...
Leggi

Siria Toccafondi - Global project

Il disagio che sempre più persone provano è da considerarsi come fatto politico, essendo sia un prodotto della società iper-capitalizzata e della civiltà iper-moderna e neo-liberale, che una problemat...
Leggi

Giornale Radio Sociale

Intervista a Marco Rovelli
Leggi

Marco Rovelli - Il Manifesto

Marco Rovelli scrive di fallimento e di responsabilità collettiva.
Leggi

Gianfranco Marelli - Carmilla

Comprendere innanzitutto che il non sentirsi a proprio agio – una sorta di spaesamento in casa [oikos] e nel mondo [phisis] – è una condizione condivisa e generalizzata in grado di mostrare l’unica po...
Leggi

Radio Città Aperta

Intervista a Marco Rovelli
Leggi

Chiara Beretta Mazzotta - Libri a colazione - BookBlister

Perché questo disagio non riguarda solo un corpo, né una singola persona – non c’entra con una macchina che fa i capricci e va aggiustata, così come la guarigione non può essere una normalità finta, c...
Leggi

Ugo Morelli - DoppioZero

Disagi psichici, uso eccessivo di psicofarmaci, lavoro precario o stati di ansia e di eccessiva incertezza, scorrono nella galleria delle storie che Rovelli costruisce e presentano una mappa del disag...
Leggi

La Nazione - Massa Carrara

La depressione, amplificatasi ed esplosa con il contagio pandemico, solo come malattia organica del singolo o come sintomo di una società malata?
Leggi

Giovanna Boglietti - Eco Biella

Rovelli mostra la profonda connessione esistente tra le nuove psicopatologie e una società "degli individui" in cui vige l'imperativo della prestazione e della competizione.
Leggi

Giovanna Boglietti - Eco di Biella

Mostra la profonda connessione esistente tra le nuove psicopatologie e una società "degli individui" in cui
vige l'imperativo della prestazione e della competizione.
Listen