La politica degli autori 2

Saggi di Bazin, Daney, Godard, Rivette, Rohmer, Truffaut e altri

A dieci anni dalla nascita, la collana minimum fax cinema ripropone in una più moderna ed elegante veste grafica i suoi titoli di maggior successo, accanto a nuove e sempre sorprendenti scoperte.

Questo libro fa da complemento a quello, già pubblicato da minimum fax, che raccoglie le interviste ai grandi cineasti del Novecento: nei saggi qui presenti - una selezione dei testi più significativi apparsi suiChaiers du cinéma dal 1953 a oggi - i futuri caposcuola della Nouvelle Vague, affiancati da studiosi autorevoli come Serge Daney e André Bazin, commentano Bergman, Rossellini, Hitchcock e l'intera storia del cinema, fino a Almodóvar e Kitano, decretando la nascita della «politica degli autori», una delle idee critiche che hanno segnato la storia della settima arte, postulando il riconoscimento non del singolo film ma dell'intera opera di un regista. Alternando l'ironia all'analisi filosofica e psicologica, questi saggi prendono in esame capolavori e produzioni minori per mostrare l'evoluzione del concetto di «autore» attraverso il meglio di cinquant'anni di critica cinematografica.

Titolo originale: La politique des auteurs - Les textes
Traduzione: Andreina Lombardi Bom

ISBN: 9788875215651
Pubblicazione: mar 2010

7,99 € 7.99 EUR

7,99 €

Acquista

Extra

Scarica la copertina del libro

Le recensioni della stampa