Il bazooka della verità

Un originalissimo romanzo tragicomico che in America è stato un sorprendente esempio di caso letterario: dopo aver stentato a trovare un editore per il suo umorismo irriverente e corrosivo è diventato un libro di culto grazie a un irrefrenabile passaparola sui blog letterari, conquistandosi recensioni lusinghiere sul New Yorker e sul New York Times, che lo ha descritto come un erede del Lamento di Portnoy di Philip Roth. Il bazooka della verità è la storia di un trentenne fallito, drammaticamente single e sovrappeso che si vendica delle sue frustrazioni inviando caustici articoli al bollettino degli ex alunni del suo liceo: anziché raccontare i successi che non ha avuto, smaschera le miserie umane dei presunti "vincenti" e descrive le grottesche vicende sue e dell'amico Gary, con cui passa le giornate a bere, fumare erba e tentare di rimorchiare cameriere nei bar. La sua rivincita rispetto a un fallimento quasi totale sta nell'ironia folgorante con cui racconta un mondo crudele e – nella sua assurdità – fin troppo realistico. Quasi un Diario di Bridget Jones al maschile: più sporco, più cattivo, più audace e ancora più esilarante.



Titolo originale: Home Land
Traduzione: Anna Mioni

Pagine: 277
Pubblicazione: apr 2006

14,00 € -5%
13,30 € 13.3 EUR

14,00 €

Acquista il cartaceo

Extra

Scarica la copertina del libro

Le recensioni della stampa

Francesco Borgonovo, Giordano Tedoldi - Libero

Tra la lista dei libri da "regalare" per il Natale 2013
Leggi

Libri consigliati: