Book published: giugno 2014
Book pages: 258
Translators: Damiano Abeni
Moira Egan

Press reviews

Giuliana Riccio - Cattedrale

Quindici racconti alimentati da una scrittura capace di evocare e delineare immagini ricche di imprevisti, mossi da situazioni che si reggono su un perfetto equilibrio tra metafora e realtà.
Read more

Federica Bertini - Inutile

Con la consueta commistione di realismo e toni favolistici, la Bender tratteggia i contorni di un variopinto campionario di esseri umani e non, attingendo al repertorio delle favole per inserire i suo...
Read more

Michael Patrick Brady - Internazionale (The Boston Gliobe)

Pieno di umorismo, arguzia e pathos con un punto di vista forte e riconoscibile, che proietta con sicurezza in luoghi nuovi ed esaltanti.
Read more

Rossella Montemurro - Il mio Tg

Concreta e realistica, surreale e fiabesca: sono gli opposti a caratterizzare la scrittura di Aimee Bender.
Read more

Sabrina Penteriani - L'Eco di Bergamo

Aimee Bender ridisegna il mondo secondo un freschissimo punto di vista.
Read more

Marta Cervino - Marie Claire

Aimee Bender ci accoglie, ci illumina, ci inquieta, ci consola. Scrive pagine che si bevono d'un fiato, e danno alla testa come uno shot di vodka.
Read more

Pietro Cheli - Amica

Storie surreali che esaltano il talento di questa quarantacinquenne scrittrice statunitense, magica anche quando descrive un centro commerciale.
Read more

Wuz

Questa raccolta non fa che riconfermarne il talento di Aimee Bender.
Read more

Emanuele Di Nicola - Cinepressa

La raccolta di racconti della Bender si muove su due piani: da una parte il taglio realistico, che immerge le storie nel contemporaneo, qui e ora, dall’altra la linea immaginifica che ritaglia simboli...
Read more

leultime20.it

Per chi ama i racconti americani eccentrici e spesso surrealisti alla George Saunders.
Read more