Book published: September 2022
Book pages: 378
Translator: Giusi Palomba
Rights sold to:



Press reviews

Alessandro Mantovani - Il Foglio

Partendo dal presupposto che il conflitto nella sua accezione più generale sia un elemento naturale e costitutivo dell'esistenza umana, pensata come costante conciliazione tra sé e altri, l'autrice os...
Leggi

Giuliano Milani - Internazionale

Schulman suggerisce strategie di soluzione come la posticipazione e, soprattutto, l'assunzione della responsabilità.
Leggi

Jennifer Guerra - The Vision

Il paradosso del conflitto sta nel fatto che vogliamo evitare qualcosa di ineluttabile e, facendolo, ci priviamo della sua capacità trasformativa.
Leggi

Sara Marzullo - Gua Sha

La violenza non è per forza un buco nero che risucchia tutto, tenta di dire Schulman, perché possiamo pensare alla riparazione, a costruzioni alternative.
Leggi

Maria Anna Patti - Casalettori

Un perfetto esercizio per tornare ad essere umani.
Leggi

Alessia Dulbecco - L'Indiscreto

Un approfondimento sul trigger warning partendo dal libro di Sarah Schulman.
Leggi

Gabriele Ottaviani - Convenzionali

Conflitto e abuso non sono nemmeno sinonimi, ed è bene ricordarlo, perché anche questo corto circuito è invece alla base delle tante e immense storture del nostro mondo.
Leggi

Tabula Rasa - Radio Ondarossa

Intervista alla traduttrice Giusi Palomba
Leggi

Ghinea Newsletter

Nominare il dolore, indagarne l’origine, rintracciare responsabilità non per punire, ma per comprendere, accettare che il conflitto è causato da uno scontro tra le parti, ognuna delle quali include si...
Leggi