Book published: febbraio 2017
Book pages: 241
Translator: Camillo Pennati

Press reviews

Alessandro Litta Modignani - Il Foglio

Una storia "bibilica" come poche altre, una distopia tutta ebraica intessuta di aneddoti e parabole, metafore e simbolismi.
Read more

Alessandro Litta Modignani - Il Foglio

Una storia "bibilica" come poche altre, una distopia tutta ebraica intessuta di aneddoti e parabole, metafore e simbolismi.
Read more

Paolo Simonetti - Alias - il manifesto

Un'affascinante e disturbante incursione nella fantascienza, un romanzo post-apocalittico che è anche la favola più surreale scritta da Malamud - al tempo stesso umoristica e profondamente drammatica.
Read more

Paolo Simonetti - Alias - il manifesto

Un'affascinante e disturbante incursione nella fantascienza, un romanzo post-apocalittico che è anche la favola più surreale scritta da Malamud - al tempo stesso umoristica e profondamente drammatica.
Read more

Sabina Minardi - L'espresso

La scrittura esatta di Malamud trascina ipnotica in un regno di fantasia che strappa di continuo il sorriso.
Read more

Rossella Montemurro - Il mio tg

Malamud, tra i più grandi scrittori americani di sempre, in Dio mio, grazie regala una favola di fantasia sul futuro dell’uomo che vuole essere, al tempo stesso, una cruda parabola sulla sua natura. S...
Read more

Informazione Corretta

Ristampato il capolavoro di Bernard Malamud: "Dio mio, grazie".
Read more

Rossella Montemurro - Il mio tg

Malamud, tra i più grandi scrittori americani di sempre, in Dio mio, grazie regala una favola di fantasia sul futuro dell’uomo che vuole essere, al tempo stesso, una cruda parabola sulla sua natura. S...
Read more