Book published: September 2013
Book pages: 167

Press reviews

Dario Fertilio - Corriere della Sera

Il percorso letterario di La Capria si puù leggere in questo modo: un passaggio attraverso le forche caudine dello sperimentalismo, dell'impegno, dello strutturalismo eccetera, senza mai identificarsi...
Leggi

Claudia Rocco - Il Messaggero

Sagace interprete del tempo.
Leggi

Renato Minore - Il Messaggero

Un volume che raccoglie riflessioni, tra ricordo, confessione e critica, su tutti i libri dello scrittore.
Leggi

Goffredo Fofi - Internazionale

La Capria è uno degli ultimissimi rappresentanti del periodo d'oro della nostra storia letteraria e culturale, la seconda metà del Novecento, e combatte ancora tra noi. Teniamocelo stretto!
Leggi

Marco Gadaleta - L'Indice dei Libri del Mese

Un "libro delle intenzioni" in cui La Capria parla della sua posizione rispetto a ognuno delle sue opere.
Leggi

Il Foglio

«Caro lettore italiano, io e te, per la maggior parte del tempo della mia vita non ci siamo intesi.» Raffaele La Capria
Leggi

Internazionale

L'autobiografia letteraria dello scrittore napoletano.
Leggi

Francesca Modena - Finzioni

Lettera al lettore forte italiano.
Leggi

Daniele Abbiati - Il Giornale.it

Ci auguriamo che La Capria non smetta di scrivere altri libri.
Leggi

Fabrizio Coscia - Il Mattino

Intervista a Raffaele La Capria.
Leggi

Filippo La Porta - Left - Avvenimenti

Sapete chi è il più vitale e innovativo dei nostri giovani scrittori? Raffaele La Capria.
Leggi

L'Unità

In queste pagine ritroviamo la personalità e le sfaccettature di un bellissimo novantenne.
Leggi

Mirella Armiero - Corriere del Mezzogiorno

Il dibattito aperto dalla lettera dello scrittore napoletano.
Leggi

Il Denaro

Uno dei maestri della narrativa italiana del '900 parla di letteratura e di vita.
Leggi

Antonio Prudenzano - Affari Italiani

Lirico e malinconico, narrato con la profonda levità dello «stile dell’anatra» e con la precisione di un tuffo ben riuscito.
Leggi

Cinque Quotidiano

Ogni capitolo di questa raccolta è un’auto-recensione di un libro, ma è anche un extra straordinario sulle suggestioni e le emozioni che permeano l’opera e il periodo nel quale è nata.
Leggi