Don Quixote in Sicily

Titolo originale: Don Chisciotte in Sicilia
Book published: June 2022
Book pages: 218
Rights sold to:


Lillo Vasile, a widower and retired professor of Italian, is 78 years old. He has passed the last years in his house reading crime fiction. When his village changes its name in Vigata, something clicked in his head and convinces himself to be one of the protagonists of his beloved stories: the Inspector Montalbano, protagonist of Camilleri’s novels. Together with his faithful sidestick Fazio, whose real name is Ousmane and is a street vendor of Senegalese origins, throws himself in a delirious carousel of meetings, fights, prison breaks, dialectical confrontations, pursuits, interviews and ambushes, falling down and standing up because just two things really matter in an almost entirely spent life: to be worthy of his Livia and to bring justice back in a land, Sicily, that is often stingy with redemptions. 


Among straw hats like the helms of Mambrino and wind turbines in place of windmills, his adventures closely resemble those of Mr. Alonso Quijano and his faithful squire Sancho Panza, but filtered through the light of an island that has always f lipped and renewed the alphabets and the libraries. 

And yet, in this continuous game of mirrors and references, by parodying the parody, Roberto Mandracchia manages to play with the entire literature, to celebrate it, to have fun and make us enjoy, giving us back the insane and utopistic desire that every reader has: to be another person, an errant knight that makes good on all the bad of life and cures the fragility of human condition. 

Once closed the last page, what remains, after so many tragicomic and picaresque tumbles, is just a feeling of tenderness and almost grateful amazement. 

Press reviews

Nicola H. Cosentino - La Lettura - Corriere della Sera

Tutta la storia ruota intorno a un uomo comune che' respingendo il reale, diventa effettivamente più coraggioso, forte e ottimista, e trova meno gravosa la sua solitudine.
Leggi

Piero Melati - Il Venerdì - La Repubblica

Le guide ai luoghi immaginari dovranno essere aggiornate. Queste "mappe fantastiche" sono state un
vero successo editoriale.
Leggi

Linkiesta

Le arancine di Cervantes. Il nuovo Don Chisciotte si trova in Sicilia e pensa di essere Montalbano.
Leggi

Giornale di Sicilia

Una riscossa necessaria per dare senso e dignità alla propria esistenza, prossima al tramonto o giunta a metà del cammino, a cui l'autore Roberto Mandracchia conferisce intensità grazie al suo stile d...
Leggi

Antonio Sansonetti - Tgr Rai Sicilia

Intervista a Roberto Mandracchia
Leggi

Gaspare Baglio e Sandra Gesualdi - La Freccia

Un romanzo divertente e tenero, perfetto per L'estate.
Leggi

Il posto delle parole

Roberto Mandracchia riesce a divertirsi e a divertirci con la letteratura, omaggiandola e alimentando l’utopistico desiderio di ogni lettore: essere un altro, un cavaliere errante che ripari i torti d...
Leggi

Emanuela E. Abadessa - La Repubblica Ed. Palermo

Nell'assolato paesaggio siciliano, tra provocazione e divertissement, Don Chisciotte in Sicilia mette a nudo la società, mostrando come sia possibile sfatare qualche luogo comune semplicemente indossa...
Leggi

Cristina Taglietti - 7Corriere - Corriere della Sera

L'omaggio metanarrativo a Camilleri si trasforma in inno alla libertà.
Leggi

Gabriele Ottaviani - Convenzionali

Una delizia delirante, ironica, lirica, travolgente, entusiasmante.
Leggi

Giuseppe Costa - E tu che ne pensi Gingolph?

Un tono costante che accarezza il lettore pagina dopo pagina, avventura dopo avventura, e sfondapiedi dopo sfondapiedi.
Leggi

RTL 102.5

«È l'omaggio divertito a due grandi autori: Miguel de Cervantes e Andrea Camilleri» - Intervista a Roberto Mandracchia.
Leggi

Maria Anna Patti - Casalettori

Geniale, divertente, provocatorio.
Leggi

Carlo Martinelli - Alto Adige

Un romanzo dalla scrittura scintillante e musicale.
Leggi