Solo il mimo canta al limitare del bosco

Siamo nel 2467 e da diverse generazioni sono i robot a prendere ogni decisione, mentre un individualismo esasperato regola la vita dell’uomo: la famiglia è abolita, la coabitazione vietata e ognuno assume quotidianamente un mix di psicofarmaci e antidepressivi. I suicidi sono in aumento, non nascono più bambini e la popolazione mondiale sta avviandosi all’estinzione. Simbolo e guardiano dello status quo è Spofforth, androide di ultima generazione che agogna un suicidio che gli è però impedito gli dalla sua programmazione. A lui si contrapporranno Paul Bentley, un professore universitario che, riscoperta casualmente la lettura dimenticata da tempo, grazie ai libri apprende l’esistenza di un passato e la possibilità di un cambiamento, e Mary Lou, che sin da piccola ha rifiutato di assumere droghe pur di tenere gli occhi aperti sulla realtà. Tevis si muove dall’incrocio di queste tre vite creando una distopia postmoderna sulle inquietudini dell’uomo, dove la tecnologia senza controllo si trasforma da risorsa a pericolo.

Prefazione di Goffredo Fofi. Con una nota di Jonathan Lethem.

Leggi la prefazione di Goffredo Fofi 

Titolo originale: Mockingbird
Traduzione: Roberta Rambelli

ISBN: 978-88-7521-675-7
Pagine: 343
Pubblicazione: set 2015

13,50 € -15%
11,48 € 11.48 EUR

13,50 €

Acquista
Titolo originale: Mockingbird
Traduzione: Roberta Rambelli

ISBN: 9788875217051
Pubblicazione: set 2015

6,99 € 6.99 EUR

6,99 €

Acquista

Extra

Scarica la copertina del libro

Le recensioni della stampa

Fabio Deotto - La Lettura - Corriere della Sera

Il ritorno (rivisto) delle distopie.
Leggi

Pino Cottogni - Fantascienza.com

Possiamo affermare, senza tema di sbagliare, che si tratta di un vero capolavoro.
Leggi

Stefano Gallerani - Alias - Il manifesto

Una distopia ambientata nell'era dei robot.
Leggi

Fabio Deotto - Wired.it

La storia di Tevis è talmente forte da sopportare la pressione degli anni.
Leggi

Gian Paolo Serino - Il Giornale

Forse il miglior romanzo di Tevis.
Leggi