Rassegna Stampa

di Musica di Repubblica 22 marzo 2004

La qualità dell'aria si chiama l'antologia di racconti di venti scrittori italiani tutti under 40 o poco sopra che arriva il 22 marzo in libreria. Un impennata di impegno ecologista? No, la sfida, accettata di raccontare che aria tira. Dal punto di vista dell'anima più che delle centraline antismog. La voglia di mettersi in gioco guardando in faccia il mondo. Da Bangkok a Mosca dalle vite precarie a Napoli alla crisi fiat ai fuorisede. Dall'11 settembre al terrorismo formato Italia. Lo scrittore Mauro Covacich ricordava su L'espresso qualche settimana fa che non c'è presentazione di libro in cui qualcuno dalla sala non chieda: "Ma perché non parlate della realtà?". Questo libro sembra quasi una risposta. E non a caso Covacich è della partita insieme ad altri scrittori noti, nuovi o esordienti. In rigorosa ordine alfabetico: Ernesto Aloia, Paolo Cognetti, Riccardo Falcinelli e Marta Poggi, Nicola Lagioia, Giordano Meacci, Serafino Murri, Francesco Pacifico, Valeria Parrella, Antonio Pascale, Gabriele Pedullà, Leonardo Pica Ciamarra, Tommaso Pincio, Alessandro Piva, Laura Pugno, Christian Raimo, Elena Stancanelli, Giordano Tedoldi, Emanuele Trevi. Per tutti la voglia di rifiutare la letteratura-intrattenimento, non rinunciando all'ironia. Passando per classici della fantascienza come i cerchi di grano, scrivendo manuali per ragazze di successo. O usando la graphic novel creata da Riccardo falcinelli e Marta Poggi: un maiale gigante per le vie di Roma...La qualità dell'aria. Storie di questo tempo, minimum fax, è curato da Nicola Lagioia e Christian Raimo.