Rassegna Stampa

di Dario Olivero Repubblica.it 16 dicembre 2005

Incredibile per come è concepito, scritto, impaginato Sappiamo cosa vuoi di Martin Howard, un classico nonostante la sua giovane età su filosofie, tecniche e stratagemmi di manipolazione messi in campo dal marketing. Dalla posizione dei prodotti negli scaffali dei supermercati alla musica da trasmettere in filodiffusione nei centri commerciali, alle tecniche di interrogatorio della Cia riadattate per indurre il consumatore in uno stato di regressione, alle menzogne coperte dal mondo spacciato come meraviglioso delle carte di credito, finanziamenti a tasso zero e credito al consumo. Il libro più che un saggio è una serie di schemi, diagrammi e disegni molto facili da memorizzare e che agevolano a comprendere le dinamiche descritte. Lo scopo è aiutare il lettore a guadagnarsi più libertà dai condizionamenti, perché quello che fa il marketing avanzato non è più vendere prodotti, ma rifilarceli nonostante noi stessi. E questo fa tirare tristi somme: siamo in grado di concepire una libertà che non contempli il consumare?