Rassegna Stampa

di Puglia 28 marzo 2007

È un nero, no è un giallo, anzi un labirinto di specchi, un passo avanti tre indietro. Quando sembra di aver capito tutto, fermi!, nuovo colpo di scena e si torna al punto di partenza. Azzerate tutte le certezze, si riprende daccapo, giocando a rimpiattino tra immagini e note. Già, perché giallo o nero che sia, questo è un fumetto, anzi, fermi!, "non è un fumetto, ma un geniale romanzo per immagini" viene in soccorso l'editing, smentendo ogni evidenza. Si gioca scopertamente al mistero, visto che dichiaratamente Cardiaferrania (nome e cognome dell'inquietante protagonista) inaugura le pubblicazioni di "narrativa a fumetti" della Minimum Fax, orgogliosa dei geniali esordienti, il disegnatore Riccardo Falcinelli e l'autrice dei testi, Marta Poggi. Una coppia di romani, neanche sessantanni in due, cresciuta a pane cinema e teatro e che per l'originale parto primigenio è andata a "citare" pellicole cult e classici della letteratura internazionale, le opere di Petrarca e Brecht, gli affreschi di Pontormo e Simone Martini, le tele di Burri e Morandi. "Chi è Cardia e quante ce ne sono in giro per la città? E' vero che ama gli uomini e li uccide (ne siamo certi?), sopprimendo ogni notte anche se stessa?"
Cavolo, non lo scopriremo neanche leggendo. O forse sì, ma solo in fondo.