Rassegna Stampa

di David Frati Mangialibri.it 18 luglio 2007

Una catena di miracoli veri e presunti scatena una vera e propria mania religiosa, il culto di una blatta che rapidamente dilaga in tutto il mondo. Santa subito la blatta, dicono le masse, e il potere si adegua opportunisticamente soffiando sul fuoco del fanatismo. Ma quando i fedeli si rendono conto che le blatte sono miliardi, tanti decidono di farsi la propria santa personale, e la situazione precipita rapidamente... Gli ultimi pensieri di un porcospino investito sull'autostrada si intrecciano al rituale ipocrita che segue l'ennesimo delitto di mafia... Tale signor Squassabozzi decide di sposare una topa gigante (una 'zoccola', per dirla volgarmente) nonostante il parere contrario della nonna: capirà di aver fatto una scelta disgraziata già il giorno del matrimonio, all'arrivo in ristorante di una marea di topi, parenti della sposa... Una mosca moralista si lamenta della sporcizia imperante... Un maiale gigantesco piomba su Roma come un Godzilla rosa e getta la città nel panico, ma non ha fatto i conti con una fulminante epidemia di peste... Dalle profondità della sua tana sotterranea, una talpa saggia assiste imperturbabile al prossimo futuro dell'umanità, tra monopoli di MacDonald's sull'intero pianeta e un'invasione aliena... Una pecora gialla appare sulla scalinata del Vittoriano a Roma e inizia uno show di canti e balli che viene bruscamente interrotto con il suo assassinio...
Uno dei più apprezzati grafici editoriali italiani e una raffinata autrice/attrice di teatro uniscono le forze per raccontare il declino dell'impero occidentale attraverso la metafora, il simbolo, il linguaggio della favola. Non a caso queste loro 7 storie vedono degli animali per protagonisti: il richiamo ad autori classici come Esopo è evidente e cercato (senza trascurare illustri precedenti fumettistici come il Maus di Art Spiegelman), e attraverso le figure solo apparentemente paradossali di blatte, maiali e pecore i vizi e le miserie degli uomini paiono al tempo stesso più evidenti e più sopportabili. La tecnica grafica utilizzata, tra fotografico ridisegnato, collage e look fotocopia è perfettamente funzionale al fluire del plot, e il bianco e nero ben si sposa con i testi della Poggi, essenziali ed evocativi. Nata da una costola dell’antologia La qualità dell’aria, edita anch'essa da Minimum Fax, questa graphic novel ha lo spessore dei grandi fumetti e la modernità della narrativa contemporanea.