Perdersi

Resterete stupiti da quanto è versatile il talento di Charles D'Ambrosio.
Philip Roth

D’Ambrosio fa venire voglia di fermare la gente per strada e dire: Leggi questi saggi, ti commuoveranno.
The New Yorker

Tra i libri dell’anno per il New York Times

Perdersi
è un libro che ci regala qualcosa di prezioso: la libertà di esplorare, il piacere di abbandonare le idee precostituite e abbracciare l’incertezza. D’Ambrosio instaura infatti un dialogo intimo con il lettore e, attraverso una prosa armoniosa ed equilibrata e uno stile geniale e frizzante, lo coinvolge in una conversazione continua con se stesso.
La raccolta – che si colloca nella tradizione del New Journalism di Joan Didion e Hunter Thompson – si apre con due saggi mozzafiato ambientati a Seattle, luogo natale dell’autore, dissertazioni ironiche e decisamente folli sulla città prima che diventasse di moda, passando poi a un brillante scritto su Il giovane Holden in cui si esplora la perdita di identità. Ma che parli di una città, un personaggio o la sua stessa storia familiare, è l’isolamento il grande soggetto di D’Ambrosio che in Perdersi, attraverso il linguaggio del saggio narrativo, sfida le convinzioni mettendosi in discussione in un modo che una storia o un racconto breve non avrebbero permesso. Un esempio lucido e spettacolare di moderno romanzo.

Le recensioni della stampa

Elena Stancanelli - Robinson - la Repubblica
Bellissima raccolta di saggi autobiografici.
continua la lettura
Gaia Tarini - Le ciliegie parlano
Il libro perfetto per ridere, piangere, stupirsi e ricordare, e regalare uno sguardo pietoso al nostro presente, che in questo libro più che mai ci viene illustrato come uno degli ultimi doni che abbiamo il preciso compito di portare salvo.
continua la lettura
La Lettura - Corriere della Sera
Tra i libri dell’anno per La Lettura del Corriere della Sera.
continua la lettura
Carolina Crespi - La Balena Bianca
Datemi retta: leggete tutto quello che trovate di D’Ambrosio prima che ne facciano prefazioni e postfazioni; godete dei dialoghi tra personaggi arrivati dal nulla a minare ciò di cui si sta parlando e fidatevi delle sue digressioni: farete presto pace con il suo disordine e godrete liberamente e appieno di ogni singola briciola.
continua la lettura
Il Post
Tra le copertine più belle del 2016 secondo Il Post.
continua la lettura
Sabina Minardi - L'Espresso
Ti ritrovi immerso dentro una prosa luminosa e sfaccettata, dove ogni racconto si fa metafora di solitudini contemporanee. E dove personaggi e storie riecheggiano, in fondo, la vita in panne di tutti.
continua la lettura
Pietro Cheli - Amica
Un ottimo saggio dell'arte di D'Ambrosio.
continua la lettura
Phillip Lopate - The New York Times - Internazionale
Charles D’Ambrosio ha scritto due belle raccolte di racconti, ma è con i suoi saggi che si è guadagnato la reputazione di autore di culto. Ora che finalmente sono stati pubblicati tutti insieme, vediamo chiaramente che si tratta di uno dei saggisti più acuti e più colti in circolazione.
continua la lettura
D-lui
Arriva «Perdersi» in libreria.
continua la lettura
Manuel C. D'Amore - International Web Post
Un libro profondamente lucido e quindi commovente.
continua la lettura
Mucchio Selvaggio
Tra i libri dell'anno per la redazione di Mucchio Selvaggio.
continua la lettura
Gabriele Ottaviani - Convenzionali
La prosa straordinaria, intima e al tempo stesso universale di Charles D’Ambrosio dipinge con colori mai visti e mai così efficaci il percorso dialettico di crescita, evoluzione e maturazione di un individuo e di un intero mondo, perché entrambi si rispecchiano l’uno nell’altro, dall’isolamento fino all’agnizione. Imperdibile, nonché splendido.
continua la lettura
Internazionale
I libri da leggere a novembre secondo Internazionale.
continua la lettura
Marco Di Marco - minima&moralia
In "Perdersi", che mette insieme – bypassando il registro saggistico – stralci di narrazione autobiografica differenti per argomento e intonazione, Charles D’Ambrosio continua – ma questa volta la torcia illuminante, la lanterna diogenea sicuramente marcata Coleman, è una soggettiva personalissima – a indagare un mondo, il proprio, in cui si affaccia un’America profonda e reale.
continua la lettura
Rossella Montemurro - Il mio tg
D’Ambrosio ha una scrittura ipnotica.
continua la lettura
Gaspare Baglio - La Freccia
La libertà di esplorare, il piacere di abbandonare le idee precostituite e abbracciare l’incertezza. D’Ambrosio instaura un dialogo intimo con il lettore e, attraverso una prosa armoniosa e uno stile geniale e frizzante, lo coinvolge in una conversazione continua con se stesso.
continua la lettura
Lorena Bruno - Racconta un libraio
Libri per Natale: i consigli di Donato Porcarelli del Caffè letterario Livre di Campobasso.
continua la lettura
Prezzo copertina
18 €
- sconto 15%
15,30 €
Prezzo copertina
9,99 €

LIBRO
EBOOK
Titolo Originale
Loitering

Traduzione
Martina Testa

ISBN
978-88-7521-746-4

Pagine
312

Pubblicazione
novembre 2016


contenuti extra

Ti consigliamo anche

Sara Taylor
Tutto il nostro sangue La voce di Sara Taylor, avvicinata dalla critica a quella di Flannery O’Connor, è...
Breece D’J Pancake
Trilobiti Un capolavoro della letteratura nella nuova traduzione di Cristiana Mennella, voce italiana di...
Jonathan Miles
Scarti «Un libro gioioso, divertente, imprevedibile, in cui a tutti i personaggi è...
Charles D'Ambrosio
Il museo dei pesci morti Per la prima volta in tascabile i racconti di un maestro che è stato paragonato a Raymond...
Sam Lipsyte
La parte divertente Il nuovo libro di Sam Lipsyte
George Saunders
Dieci dicembre «Il libro più bello che leggerete quest’anno». New York Times Book...
David Foster Wallace
Un antidoto contro la solitudine David Foster Wallace parla dei suoi libri, della letteratura, dell’America
Dana Spiotta
Versioni di me Segnalato fra i migliori libri dell’anno da New York Times • Washington...
Aimee Bender
La ragazza con la gonna in fiamme Dall'autrice di L'inconfondibile tristezza della torta al limone
Jennifer Egan
Il tempo è un bastardo Vincitore del premio Pulitzer 2011: il libro americano dell’anno. 
David Lipsky, David Foster Wallace
Come diventare se stessi Il grande autore americano David Foster Wallace rivive in uno straordinario libro-intervista.
Zadie Smith
Cambiare idea Nei saggi e nei ritratti qui raccolti l'autrice-bestseller di Denti...
George Saunders
Nel paese della persuasione Al centro di questo originalissimo e scatenato teatro dell’assurdo c’è...
George Saunders
Il megafono spento L’informazione, il dibattito politico, la promozione culturale sembrano sempre più...
David Foster Wallace
La ragazza dai capelli strani Dopo il successo di critica che ha finalmente, anche in Italia, riconosciuto a David Foster Wallace...
Charles D'Ambrosio
Il suo vero nome Il libro d’esordio che nel 1995 ha svelato al pubblico americano Charles D’Ambrosi...
Google+