Trilobiti

Si tratta semplicemente del più grande scrittore, dello scrittore più sincero che io abbia mai letto.
Kurt Vonnegut

Un giovane scrittore di talento così straordinario che si è tentati di paragonare il suo debutto a quello di Hemingway.
Joyce Carol Oates

Il mio scrittore preferito.
Tom Waits

Quella di Breece D'J Pancake è una voce eccezionale: toccante, incisiva, avvolta nella trama di una realtà che persuade, incalza e perseguita.
Margaret Atwood

È impossibile non ammirare, e invidiare, lo scrittore al lavoro su questi racconti.
Robert Wilson

Tra le colline e le piane del West Virginia, in un’America desolata e minore, la natura è sporadicamente interrotta da futili avamposti di uomini e il progresso non sempre è una benedizione: qui si muovono i personaggi dei dodici folgoranti racconti di Breece D’J Pancake. Completamente soli, fra un passato irrecuperabile e un domani che pare invisibile e disgregato, sono sorretti da disperati desideri a breve termine – tenere con sé la donna che amano, organizzare lo sciopero che porterà finalmente la ricchezza, vendere alcolici di contrabbando durante un combattimento tra galli – e cristallizzati proprio come i fossili che vengono estratti dalla terra, bloccati in un eterno presente lungo quanto le ere geologiche.
Pancake, maniacale nella ricerca di una lingua scarna ed espressiva, è capace di suscitare la più profonda compassione, di squarciare il velo dell’ambientazione e rivelarci i nostri fantasmi.
La voce inconfondibile, lo straordinario potere di evocazione e un’assoluta perfezione linguistica ne hanno fatto un autore di culto sia per i lettori che per i più grandi scrittori contemporanei, rendendo questo esordio – e, insieme, testamento – un capolavoro senza tempo.

Nuova traduzione di Cristiana Mennella, voce italiana di George Saunders

Prefazione di John Casey 
Con una nota di Joyce Carol Oates 

La traduttrice Cristiana Mennella racconta Trilobiti: leggi lo speciale 

Le recensioni della stampa

Marco Giorgerini - Alfabeta 2
Racconti inquieti e perfettamente cesellati. "Trilobiti" sorprende proprio per il nitore dello stile, per una lingua che assume coloriture quasi sacrali: ogni parola, inchiodata in periodi asciutti, scarnificati, è dove necessariamente deve essere. Nulla può essere spostato in questa architettura che sotto l’apparenza della spontaneità nasconde una struttura complessa e calcolata fin nei suoi minimi dettagli.
continua la lettura
Fulvio Panzeri - Avvenire
I racconti di Pancake vibrano di un'intensità unica.
continua la lettura
Valeria Parrella - Grazia
Non c'è allegria in queste pagine, però c'è una bellezza autentica, faticosa ma tangibile.
continua la lettura
Alessio Torino - La Lettura - Corriere della Sera
Una scrittura tanto umile quanto preziosa, in bilico tra la condanna alla solitudine e il desiderio di vicinanza.
continua la lettura
Cattedrale
Una lettera di Breece D’J Pancake.
continua la lettura
Vincenzo Sori - The Towner
Nelle pagine di Pancake c’è l’America più inquieta, autentica, crudele: una fetta di America geograficamente e temporalmente collocabile nel West Virginia a cavallo tra i Sessanta e i Settanta.
continua la lettura
Maria Di Biase - Scratchbook
Il contrasto tra l'aridità dei sentimenti e il potere delle parole rende le storie di Pancake qualcosa di speciale.
continua la lettura
Gianni Montieri - Poetarum Silva
Il modo in cui Pancake racconta non ha eguali, perché la durezza di queste storie, di questa gente con cui forse non legheremmo (ma chissà), ci commuove, ci porta esattamente al centro del vuoto che i personaggi vivono.
continua la lettura
Pietro Cheli - Amica
La letteratura vera è così, inventa mondi e li fa diventare più veri del vero per chi legge. Pagina dopo pagina di Trilobiti, ci viviamo dentro, dimenticando tutto quello che ci circonda.
continua la lettura
Massimiliano Parente - Il Giornale
L’occasione della riscoperta di un autore poco co- nosciuto che, se fosse andato avanti, avrebbe potuto essere un nuovo Faulkner.
continua la lettura
Corriere.it
Storie sulla strada, tra avventurieri, minatori, camionisti, in cui l’amore è l’occasione per una rissa, la ricerca di fossili o la caccia sulle montagne è un tuffo nella natura più feroce e combattiva, e per sopravvivere ci vuole coraggio.
continua la lettura
Luca Ricci - Il Messaggero
Breece D’ J Pancake è una specie di mito per una nicchia ancora ristretta di appassionati. Canta le piane del West Virginia e un’America desolata e minore con il calore entusiastico dell’autodidatta principiante e, al contempo, con i trucchi di un precocissimo maestro.
continua la lettura
Silvia Cardinale Pelizzari - Finzioni Magazine
A Roma fanno resuscitare un libro bellissimo. I tipi di Minimum lo ripropongono rifacendolo loro, con una nuova traduzione affidata a Cristiana Mennella
continua la lettura
Stefano Gallerani - il manifesto
Una scrittura asciutta e lirica in cui nessun elemento è fuori fuoco rispetto alla prospettiva che accompagna il lettore.
continua la lettura
Angela Iannone - Booksblog
Oggi tutti potranno conoscere e apprezzare i suoi racconti.
continua la lettura
Repubblica.it
Dieci libri da leggere subito.
continua la lettura
Giovanni Bitetto - 404 File Not Found
L’opera di Breece Pancake genera il lirismo di una realtà dall’ontologia sterminata, che si apre alla molteplicità nei mille viottoli della letteratura.
continua la lettura
Rossella Montemurro - Il mio tg
originali e ricercate sono le trame di Breece D’J Pancake, dodici storie ambientate tra le colline e le piane del West Virginia.
continua la lettura
Filippo Polenchi - L'Indice dei Libri
Molti dei racconti presenti – L’attaccabrighe su tutti, Una stanza per sempre, Cacciatori di volpi o la title-track – sono memorabili.
continua la lettura
Pierluigi Lucadei - Il Mascalzone
Dentro queste dodici short stories c’è qualcosa che vibra e continua a vibrare dopo che si è conclusa la lettura.
continua la lettura
Il giro del mondo attraverso i libri
La scrittura di Breece D’J Pancake non può essere letta in modo superficiale; ha bisogno di essere metabolizzata.
continua la lettura
Gaia Mutone - Pesciolinobabele Blog
Una scrittura scarna, essenziale che pure ti obbliga a procedere piano, come fossi un forestiero catapultato in un bosco che non conosci, per visualizzare il cielo che cambia poco prima dell’alba, ogni singolo filo d’erba di campi sterminati e le colline di quest’America ai margini di tutto che somiglia ad un groviglio di fango e istinti animaleschi.
continua la lettura
Pu24.it
Trilobiti a Urbino Città del Libro.
continua la lettura
Gaia Tarini - Barta
Avverto la tensione di Pancake, che in Trilobiti lascia una specie di testamento umano, la testimonianza di un territorio sfinito, mai grottesco, costantemente drammatico e senza speranza.
continua la lettura
Il Post
Un omaggio a Breece D’J’ Pancake al Salone del Libro di Torino
continua la lettura
Claudia Arena - La Bottega di Hamlin
Un esordio sincero e sorprendentemente ricco sia dal punto di vista linguistico che dal punto di vista emotivo. Una raccolta di racconti che viene letta come un album di vecchie fotografie ingiallite dal tempo.
continua la lettura
L'Unione sarda
Novità in uscita.
continua la lettura
Prezzo copertina
16 €
- sconto 15%
13,60 €
Prezzo copertina
7,99 €

LIBRO
EBOOK
Titolo Originale
The Stories of Breece D’J Pancake

Prefazione
John Casey

Postfazione
Joyce Carol Oates

ISBN
978-88-7521-728-0

Pagine
191

Pubblicazione
maggio 2016


contenuti extra

Ti consigliamo anche

George Saunders
Bengodi e altri racconti «La visione satirica dell’America di Saunders è cupa, demente e feroce, ma...
A.L. Kennedy
Gesti indelebili Per la prima volta in edizione tascabile
Charles D'Ambrosio
Il museo dei pesci morti Per la prima volta in tascabile i racconti di un maestro che è stato paragonato a Raymond...
Aimee Bender
La maestra dei colori Dall’autrice di L’inconfondibile tristezza della torta al limone
Jonathan Lethem
L’inferno comincia nel giardino «Lethem è uno di quegli autori capaci di aprirci nuovi mondi e di farli risultare...
Sam Lipsyte
La parte divertente Il nuovo libro di Sam Lipsyte
George Saunders
Pastoralia Segnalato fra i migliori libri dell’anno dal New York Times ed Entertainment...
George Saunders
Dieci dicembre «Il libro più bello che leggerete quest’anno». New York Times Book...
Donald Antrim
Il verificazionista Per la prima volta in edizione tascabile 
David Means
Episodi incendiari assortiti Per la prima volta in edizione tascabile
Matthew Klam
Questioni delicate che ho affrontato dall'analista Per la prima volta in edizione tascabile
Aimee Bender
La ragazza con la gonna in fiamme Dall'autrice di L'inconfondibile tristezza della torta al limone
Bernard Malamud
Prima gli idioti La raccolta che confermò l’eccezionale talento di Bernard Malamud nella forma del...
James Franco
In stato di ebbrezza Da un astro nascente di Hollywood, un ritratto shock dell’adolescenza che...
David Foster Wallace
La ragazza dai capelli strani Un autore di culto la cui opera – diventata rappresentativa di un’intera generazione...
Kevin Canty
Dove sono andati a finire i soldi Kevin Canty costruisce le vicende dei suoi personaggi con la mano sicura del grande narratore...
Aimee Bender
Creature ostinate Finalista al Believer Book Award 2006 Con la sua originale miscela di surrealismo, prosa musicale e...
Google+