La ballata di Jonny Valentine

Non è solo una caustica parodia della celebrity culture americana; è anche il ritratto struggente della formazione di un giovane artista.
Michiko Kakutani, New York Times

Un romanzo che diverte e commuove, struggente e pungente al tempo stesso [...] Tirar fuori da una voce di ragazzino privilegiato un personaggio dotato di autentica sensibilità e profondità, e poi farne un’arma così devastante di critica culturale è una dimostrazione di virtuosismo incredibile, come suonare Jimi Hendrix con l’ukulele.
Jess Walter, New York Times Book Review

Toccante e inaspettatamente pieno di suspense [...] onesto e appassionante.
Wall Street Journal

Avvincente e straordinariamente divertente.
Washington Post

Da applausi a scena aperta.
Boston Globe

Il protagonista di questo romanzo si chiama Jonny Valentine ha undici anni ed è già una popstar: scoperto da una major discografica grazie ai filmati postati da sua madre su YouTube, ha già all’attivo un disco e un tour di strabiliante successo, e con le sue canzoni d’amore ha conquistato milioni di preadolescenti americane. Ma ora è nel bel mezzo di una nuova tournée, e i problemi non mancano: il nuovo album sta vendendo meno del previsto, la mamma-manager è sempre più tesa per lo stress, i piani del suo ufficio stampa diventano sempre più spietati e suo padre, che aveva fatto perdere le tracce da anni, sta cercando di rimettersi in contatto con lui. Man mano che si avvicina la data del fatidico concerto al Madison Square Garden in cui dovrà giocarsi tutto, chi aiuterà Jonny a non crollare sotto il peso dell’ansia da prestazione e della solitudine? Narrato in prima persona dal protagonista con una voce che mescola l’ingenuità dell’infanzia al più brutale gergo del marketing, questo romanzo è una satira graffiante del mondo dello spettacolo e della celebrity culture, e nella figura tenera e carismatica di Jonny ci regala un personaggio letterario indimenticabile.

Le recensioni della stampa

Matteo B. Bianchi - Blog
Un libro in grado di prendere un fenomeno evanescente e trasformarlo in reale materia letteraria.
continua la lettura
Federico Sabatini - Mangialibri
Una sorta di speculazione psicologica per sbirciare tra le pieghe, per forza di cose malate, della mente di uno di quei bambini costretti, per soldi e vanità dei genitori, a rinunciare alla propria infanzia.
continua la lettura
Vanity Fair.it
Si ride, con amarezza.
continua la lettura
Giulio D'Antona - L'Espresso
Tra i libri di Natale.
continua la lettura
Bizarre - Blow Up
Un grande esercizio narrativo che pone Wayne tra i più intriganti autori americani letti di recente.
continua la lettura
Dajana Tomassi - Conquiste del Lavoro
Una satira graffiante e pungente sul mondo dei baby cantanti.
continua la lettura
Giulio D'Antona - Linkiesta
Teddy Wayne svolge bene un fenomeno complesso, raccontando una storia plausibile e rendendo evidente quanto esista, in effetti, un disequilibrio tra chi sviluppa il culto e chi lo alimenta. Ma se all’inizio di questa storia l’idea è che se la passi meglio quello sul palco, alla fine è evidente che è meglio pensarci su.
continua la lettura
Ulisse
Libro divertente e corrosivo.
continua la lettura
Alessandro Mezzena Lona - Il Piccolo
Una bella scoperta.
continua la lettura
Sara Marzullo - Mucchio
C'è qualcosa di estremamente nella vicenda di un ragazzino che si ritrova a essere un fenomeno di cui non ha controllo.
continua la lettura
Panorama
Ormai la "movida" è anche quella che si svolge nelle piazze virtuali
continua la lettura
Gaspare Baglio - La Freccia
Tagliente e ironico. Da leggere assolutamente.
continua la lettura
La Freccia
Tagliente e ironico. Da leggere assolutamente.
continua la lettura
Enzo Baranelli - Satisfiction
Un’opera travolgente.
continua la lettura
Massimiliano Parente - Il Giornale
Un capolavoro senza mezzi termini, uno di quei romanzi che capitano una volta ogni vent'anni.
continua la lettura
Eugenia Williamson/The Boston Globe - Internazionale
Un libro serio, ma decisamente più divertente della vita del suo protagonista.
continua la lettura
Marta Cervino - Marie Claire
Teddy Wayne racconta con un linguaggio spietato e brillante il mondo di chi conduce la propria vita sotto i riflettori, in balia di un pubblico (non sempre) adorante.
continua la lettura
Cronaca Qui
Una satira graffiante del mondo dello spettacolo.
continua la lettura
Rossella Montemurro - Il mio Tg
Wayne è un pifferaio magico, da un personaggio, Jonny Valentine, che sarebbe potuto sembrare scontato ha tirato fuori una personalità letteraria molto suggestiva.
continua la lettura
Roberta Iadevaia - Scene Contemporanee
Il lato oscuro, intimo e crudo della celebrity culture usa e getta,
continua la lettura
Vivere San Benedetto
Un romanzo fico.
continua la lettura
Diletti e Riletti
Con il suo linguaggio infantile corrotto da frasi prese in prestito dal mondo dello show-biz, Jonny mi si è attaccato al braccio e all’anima.
continua la lettura
Prezzo copertina
17 €
- sconto 15%
14,45 €
Prezzo copertina
9,99 €

LIBRO
EBOOK
Titolo Originale
The Love Song of Jonny Valentine

Traduzione
Chiara Baffa

ISBN
978-88-7521-569-9

Pagine
402

Pubblicazione
aprile 2014


contenuti extra

Ti consigliamo anche

Sam Lipsyte
La parte divertente Il nuovo libro di Sam Lipsyte
George Saunders
Pastoralia Segnalato fra i migliori libri dell’anno dal New York Times ed Entertainment...
Larry Sloman
On the road with Bob Dylan Il racconto della più celebre tournée di tutta la storia del rock.
Jennifer Egan
Scatola nera Dall’autrice Premio Pulitzer di Il tempo è un bastardo
John F. Szwed
Space is the place. La vita e la musica di Sun Ra A vent’anni dalla morte di Sun Ra, la prima biografia di una leggenda della musica
George Saunders
Dieci dicembre «Il libro più bello che leggerete quest’anno». New York Times Book...
Ben Fountain
È il tuo giorno, Billy Lynn! Finalista al National Book Award 2012 e vincitore del National Book Critics Circle Award
Dana Spiotta
Versioni di me Segnalato fra i migliori libri dell’anno da New York Times • Washington...
Jennifer Egan
Guardami Dall’autrice Premio Pulitzer di Il tempo è un bastardo.
Aimee Bender
La ragazza con la gonna in fiamme Dall'autrice di L'inconfondibile tristezza della torta al limone
James Franco
In stato di ebbrezza Da un astro nascente di Hollywood, un ritratto shock dell’adolescenza che...
Jennifer Egan
Il tempo è un bastardo Vincitore del premio Pulitzer 2011: il libro americano dell’anno. 
Google+