Il web e l'arte della manutenzione della notizia

Il giornalismo digitale in Italia

Perché i giornali on line puntano così tanto sulle ginocchia raggrinzite delle star nella colonna di destra? Perché i blogger vengono remunerati con la sola visibilità? Cosa accade al "giornalismo professionale" quando il testimone dei fatti non aspetta più diligentemente il professionista che lo intervisti ma riprende con l'iPhone un evento eccezionale, carica su YouReporter il filmato e lo rilancia su Twitter e Facebook? L'annunciato accesso a pagamento presso i siti dei maggiori quotidiani avrà successo e cambierà in profondità il panorama informativo e i modelli di business? Il web e l’arte della manutenzione della notizia risponde con uno stile divulgativo e brillante a queste domande, in un racconto critico sul giornalismo digitale italiano che incrocia diversi saperi e discipline: dall'analisi stilistica all'analisi economica, dalla critica delle retoriche alla critica delle piattaforme informatiche. Per ribadirci che nel mondo dell'informazione post-McLuhan conoscere com'è fatto il mezzo vuol dire semplicemente conoscere cosa dice il messaggio.

Alessandro Gazoia introduce i temi del libro in un estratto pubblicato in anteprima su minima&moralia.

Sul Post un lungo estratto sull’utilizzo della "colonna destra" sui siti dei maggiori quotidiani italiani.

Le recensioni della stampa

Matteo Pascoletti - Valigia Blu
Un testo utile per chi vuole avvicinarsi alla materia avendo una buona base di partenza, e segna un punto a favore nel rapporto tra blogger, editoria e informazione.
continua la lettura
Loredana Lipperini - La Repubblica
Un eccellente e-book sul giornalismo digitale.
continua la lettura
Andrea Indiano - Doppiozero
Questo ebook spiega in maniera semplice e chiara - anche per i non addetti ai lavori - in che situazione si trova oggi l’informazione italiana.
continua la lettura
Anna Momigliano - Studio
Le figure del corrispondente all’estero e dell’inviato in Paesi stranieri costituiscono uno degli interrogativi maggiori sul futuro e sul presente del giornalismo.
continua la lettura
Marco Filoni - Il Venerdì - La Repubblica
Una ricognizione ragionata dello stato del giornalismo in rete.
continua la lettura
Roberto Ciccarelli - Il manifesto
Come demolire il falso mito dello "start up" e dei suoi eroi, l'ebook di Alessandro Gazoia è il vademecum per il risveglio.
continua la lettura
Flavio Pintarelli - il lavoro culturale
Jumpinshark dimostra di essere un profondo conoscitore del dibattito sul giornalismo digitale. L'ebook non è solo un saggio, vera e propria porta d’ingresso ragionata a un dibattito che ha negli Stati Uniti il suo riferimento più importante.
continua la lettura
Filippo Sensi - Europa
La mappa di Gazoia come in una sciarada prova a unire i puntini che portano da “quelli che hanno qualcosa da dire” a “quello che un tempo si chiamava lettore”.
continua la lettura
Il Post
Il libro di Jumpinshark porta l'analisi più completa e aggiornata delle testate online italiane, e un'attenta spiegazione del "boxino morboso".
continua la lettura
Alberto Ferrigolo - Reset
Perché, nonostante i discorsi nobili, c’è un paradosso che si svela in tutta la sua essenza: il giornalismo è ormai sempre più l’anima del commercio.
continua la lettura
Simone Pieranni - China Files
Ho letto con attenzione, piacere e apprezzamento, il libro di Alessandro Gazoia, aka Jumpinshark. Perché è scritto bene, perché ricco di materiale e perché apre a suggestioni e derive destinate a narrare un momento, che sebbene sia in costante mutazione, scandisce i tempi di un cambiamento epocale.
continua la lettura
Simone Pieranni - Wired.it
Il web e la decadenza della notizia dall'estero.
continua la lettura
Giuseppina Avola - Il Ducato
Il futuro del giornalismo in byte, in un momento di crisi dell’editoria come quello che stiamo vivendo, impone dei cambiamenti che ristabiliranno il modo di fare notizia sul web.
continua la lettura
Andrea Curreli - Tiscali.it
«L'informazione oggi passa necessariamente attraverso il Web e i social media.»
continua la lettura
2000 battute
È uno scritto interessante e agile, si legge in poche ore come fosse un ampio approfondimento giornalistico e merita quindi di essere letto.
continua la lettura
Giorgio Fontana - Web Target
Alessandro Gazoia introduce il lettore al mondo del giornalismo digitale con un saggio davvero eccellente: con dati aggiornati alla mano e una grande capacità analitica e sintetica.
continua la lettura
Rocco Bellantone - Rubric
Un contributo interessante, per inquadrare con cognizione di causa questa selvaggia prateria dell’informazione, in cui si assiste quotidianamente all’assalto alla notizia.
continua la lettura
Gemma Trevisani - Bookdetector
Gazoia mette in evidenza le domande fondamentali che i giornalisti, gli editori ma anche i lettori già “convertiti” al digitale si stanno ponendo rispetto all’informazione online.
continua la lettura
Alice Rossi - Vice
Una sintesi a più livelli sul giornalismo digitale.
continua la lettura
La bottega di Hamlin
Attraverso l'analisi stilistica all'analisi economica, dalla critica delle retoriche alla critica delle piattaforme informatiche, il libro propone la tesi che che nel mondo dell'informazione post-McLuhan conoscere com'è fatto il mezzo vuol dire semplicemente conoscere cosa dice il messaggio.
continua la lettura
Perché non sono un supereroe? - Blog
Un libro avvincente, che si legge d'un fiato, carico di tabelle, link e stimoli, assolutamente da leggere collegati alla rete wireless.
continua la lettura
MacFlynn - Hai da spicciare? - Blog
Un contributo importante per fare il punto sul giornalismo digitale in Italia.
continua la lettura
Prezzo copertina
1,99 €
Prezzo copertina
1,99 €

LIBRO
EBOOK
ISBN
9788875215033

Pagine


Pubblicazione
marzo 2013


contenuti extra

Ti consigliamo anche

Livio de Santoli, Angelo Consoli
Territorio zero Territorio Zero è un manifesto che impegna chi lo sottoscrive a realizzare un programma...
Aa.Vv.
Cosa salverà l'Europa Dagli autori del Manifesto degli economisti sgomenti
Aa.Vv.
Manifesto degli economisti sgomenti Questo agile pamphlet, scritto originariamente in Francia, firmato da più di 700...
Federica Sgaggio
Il paese dei buoni e dei cattivi Un libro intelligente, documentato, e perfino rabbioso nel suo modo di mettere in discussione la...
Gilberto Squizzato
La tv che non c'è Di chi è la Rai? • Audience, canone e pubblicità • In concorrenza con le tv...
Antonio Pascale
Questo è il paese che non amo In questo libro Antonio Pascale, una delle voci più amate e originali del panorama...
Autori vari
Terre in disordine Cinque aree attorno a Napoli, dal litorale domizio alle campagne di Sarno, passando per luoghi...
Autori vari
Omicidi americani Dopo il successo di Sette pezzi d'America tornano le grandi inchieste del giornalismo...
Google+