Confessioni di un sicario dell'economia

La costruzione dell'impero americano nel racconto di un insider
È raro trovare un libro capace di lasciarti senza fiato. Questo ci riesce
The Business Economist

Immaginate un ideale figlio illegittimo di James Bond e Milton Friedman
Boston Herald

Una lettura obbligata per chi sa che un altro mondo è possibile
Hazel Henderson, economista

Una delle storie più importanti della nostra epoca. Un’opera di grande profondità, coraggio morale e forza trasformativa
John E. Mack, professore ad Harvard e vincitore del premio Pulitzer

PIÙ DI 25.000 COPIE VENDUTE!
 

I «sicari dell’economia» sono un’élite di professionisti ben retribuiti che hanno il compito di trasformare la modernizzazione dei paesi in via di sviluppo in un continuo processo di indebitamento e di asservimento agli interessi delle multinazionali e dei governi più potenti del mondo; sono, insomma, i principali artefici dell’«impero», di cui disegnano – lavorando dietro le quinte – la vera struttura politica e sociale.
Per dieci anni John Perkins è stato uno di loro, e ha toccato con mano il lato più oscuro della globalizzazione in paesi come Indonesia, Iraq, Ecuador, Panama, Arabia Saudita, prima di affrontare una graduale presa di coscienza che lo ha portato a farsi difensore dell’ecologia e dei diritti civili delle popolazioni sfruttate. In questa autobiografia, appassionante come un romanzo e documentata come un’inchiesta di denuncia, Perkins ci costringe a riesaminare sotto prospettive inedite e inquietanti l’ultimo mezzo secolo di storia, e a interrogarci sul nostro futuro. Un bestseller internazionale indispensabile per comprendere a fondo le dinamiche dell’imperialismo e le ragioni dei conflitti che alimenta.

CONTENUTI EXTRA

- Una prefazione di Loretta Napoleoni
- Un capitolo conclusivo inedito 

Le recensioni della stampa

Bizarre - Blow up
Un libro da consigliare a scatola chiusa.
continua la lettura
Paola Baiocchi - Internazionale
Il libro che racconta la nuova stagione dell'impero americano.
continua la lettura
John Perkins - Il Fatto Quotidiano
Avevo una qualifica altisonante – Chief Economist – e uno staff di economisti, ma il mio vero lavoro era ingannare e saccheggiare il Terzo Mondo.
continua la lettura

Titolo Originale
Confessions of an Economic Hit Man

Traduzione
Giuliana Lupi

ISBN
978-88-7521-269-8

Pagine
329

Pubblicazione
luglio 2010


contenuti extra

Ti consigliamo anche

Stefano Liberti
A sud di Lampedusa La nuova edizione del pluripremiato reportage di Stefano Liberti: un racconto della...
Hugo Paredero
I signori col berretto Questo libro nasce la notte del 10 dicembre 1983 nel ristorante Hermann, a Buenos Aires. Dopo sette...
Antonio Pascale
Questo è il paese che non amo In questo libro Antonio Pascale, una delle voci più amate e originali del panorama...
Angela Davis
Aboliamo le prigioni? Angela Davis, la mitica militante degli anni Settanta, è oggi un’intellettuale di fama...
John Perkins
La storia segreta dell’impero americano Il racconto dall’interno della corruzione, delle lottizzazioni e degli intrallazzi delle...
Martin Howard
Sappiamo cosa vuoi Ispirato dal bestseller americano Coercion di Douglas Rushkoff, il libro spiega per la prima volta...
Google+