Da dove sto chiamando

Racconti

Questo libro è l'autoantologia in cui lo scrittore americano, prima di morire nel 1988, raccolse i suoi trentasette racconti migliori. Questa edizione presenta, finalmente in una nuova traduzione, molti classici carveriani come Cattedrale, Vitamine, Di cosa parliamo quando parliamo d'amore; e alcuni racconti che Carver volle proporre nella versione originale, reintegrando i brani eliminati dagli editor.
Sono storie di uomini e donne comuni, di vite dolorosamente normali, storie senza suspence e senza colpi di scena, ma perennemente vibranti di tensione e commozione: la violenza, la disperazione, la solitudine, l'impotenza, la fine dell'amore, l'incomunicabilità, ma anche, a volte, la tenerezza, la condivisione e la pietà, vengono disegnate coi colori neutri e i tratti nitidissimi dei gesti apparentemente più banali, degli oggetti e dei luoghi della quotidianità. La scrittura, scarna, minimale, controllatissima, non offre distrazioni o trasfigurazioni, ci inchioda alle vite dei personaggi, e di quelle vite ci costringe a condividere la sofferenza senza pathos e con rare catarsi.
«Se siamo fortunati, non importa se scrittori o lettori, finiremo l'ultimo paio di righe di un racconto e ce ne resteremo seduti un momento o due in silenzio. Idealmente, ci metteremo a riflettere su quello che abbiamo appena scritto o letto; magari il nostro cuore e la nostra mente avranno fatto un piccolo passo in avanti rispetto a dove erano prima. La temperatura del nostro corpo sarà salita, o scesa, di un grado. Poi, dopo aver ripreso a respirare regolarmente, ci ricomporremo, non importa se scrittori o lettori, ci alzeremo, e, "creature di sangue e nervi", come dice un personaggio di Cechov, passeremo alla nostra prossima occupazione: la vita. Sempre la vita». (dalla prefazione di Raymond Carver)

Le recensioni della stampa

Michela Murgia - Donna Moderna
Una delle quattro certezze di Michela Murgia.
continua la lettura
Marta Morazzoni - l’Erasmo - Bimestrale della civiltà europea
Un maestro del racconto
continua la lettura
Renato Minore - Il Messaggero
Giorno per giorno con Carver nell'orrore
continua la lettura
Francesco Dragosei - Diario
Gente sul ponte
continua la lettura
Giorgio Montefoschi - Io Donna - Corriere della Sera
Salto nel vuoto
continua la lettura
Sandra Petrignani - Panorama
E il vero Carver batte il suo editor
continua la lettura

Titolo Originale
Where I’m Calling From

Traduzione
Riccardo Duranti

Prefazione
Raymond Carver

ISBN
88-87765-98-7

Pagine
582

Pubblicazione
novembre 2003


contenuti extra

Ti consigliamo anche

Raymond Carver
America oggi America oggi è adesso disponibile anche in edizione tascabile: acquistala qui.Questo volume...
Raymond Carver
Cattedrale I dodici racconti che compongono questa raccolta, uscita originariamente nel 1983 e finalista al...
Raymond Carver
Il pittore e il pesce Questo libro straordinario è l’incontro fra un grandissimo scrittore e poeta, Raymond...
Steven Sherrill
Il Minotauro esce a fumarsi una sigaretta Siete proprio convinti che il Minotauro sia stato ucciso da Teseo nel Labirinto? Ricredetevi. Sotto...
Raymond Carver
Blu oltremare Un nuovo volume, il decimo, si aggiunge alla fortunatissima collana (ormai più di centomila...
David Means
Episodi incendiari assortiti Non capita tutti i giorni, negli Stati Uniti, che un libro pubblicato da un editore indipendente...
Raymond Carver
Niente trucchi da quattro soldi «Non ho niente da insegnare, e non voglio fare prediche. L'unica cosa che so è che...
Raymond Carver
Per favore, non facciamo gli eroi Questo libro raccoglie tutti gli scritti sparsi di Carver, quelli cioè pubblicati in origine...
Raymond Carver
Di cosa parliamo quando parliamo d’amore Pubblicato negli Stati Uniti nel 1981 e in Italia nel 1987, questo libro, un classico carverian...
Thom Jones
Il pugile a riposo Che siano marine imbottiti di anfetamine alle prese con l’ordinaria ferocia del Vietna...
Raymond Carver
Se hai bisogno, chiama Nella primavera del 1988, appena due mesi prima di morire, Raymond Carver disse al New York...
Thom Jones
Sonny Liston era mio amico Veterani della guerra del Vietnam, giovani boxeur già troppo sconfitti, marine in partenza...
Raymond Carver
Vuoi star zitta, per favore? Con questa raccolta, pubblicata per la prima volta nel 1976, l'esordiente Raymond Carver diede...
Raymond Carver
Voi non sapete che cos’è l’amore Nel 1984, all'indomani del successo di "Cattedrale", Raymond Carver volle riunire in questa...
Tess Gallagher
Io & Carver Tess Gallagher è la donna a fianco della quale Raymond Carver ha vissuto e scritto per la...
Raymond Carver
Racconti in forma di poesia A metà degli anni Ottanta, proprio mentre il mondo riconosce il suo talento narrativo e i...
Raymond Carver, Tess Gallagher
Dostoevskij Nel settembre del 1982 il regista Michael Cimino propone a Carver di scrivere la sceneggiatura per...
Raymond Carver
Il nuovo sentiero per la cascata All'inizio del 1988, poco prima di morire, Raymond Carver ha riunito una cinquantina di poesie...
Tess Gallagher
L'amante dei cavalli È il mondo provinciale del sud e del nord ovest degli Stati Uniti, forse luogo...

Intervista con Raymond Carver In questa intervista, che risale ai primi anni Ottanta, veniamo introdotti all'interno delle mura...
Google+