La fine della strada

John Barth è tra i maggiori scrittori americani viventi
Panorama

Barth pratica un'allegoresi raggelante che costituirà, in seguito, un debito costante per tutti i grandi autori americani
Giuseppe Genna

Com'è noto, John Barth è uno dei massimi scrittori postmoderni, un virtuoso e uno sperimentatore della scrittura e della narrazione
Il Messaggero

Dopo il successo dell’Opera Galleggiante («Un capolavoro della letteratura americana del xx secolo», l’ha definito Franco Cordelli sul Corriere della Sera), la collana minimum classics riporta in libreria dopo interi decenni di assenza il secondo romanzo del geniale John Barth, che con il precedente forma, già nelle intenzioni dell’autore, un dittico quasi inscindibile.
Una situazione quanto mai tipica – un triangolo amoroso sullo sfondo di un’università della East Coast – nelle mani di Barth diventa un formidabile romanzo filosofico che alterna comicità e disperato nichilismo, satira e tragedia; al centro, uno dei più irresistibili antieroi della letteratura postmoderna: Jacob Horner, il giovane professore adultero che fa della paralisi esistenziale un paradossale sistema di vita.


Le recensioni della stampa

Giuseppe Costigliola - PULP - Libri
Il libro del grande scrittore americano.
continua la lettura
Daria Bignardi - "Mezzora Daria" - Radio Deejay
La fine della strada
continua la lettura
Fabrizio Rondolino - Panorama
Se in amore due non bastano
continua la lettura
Class
La fine della strada
continua la lettura
Davide Brullo - Il Domenicale
Il nichilismo "allegro" e postmodernissimo di Barth
continua la lettura
Sara Honegger - Il Sole 24 ore
Asettica percezione del nulla
continua la lettura
Marco Denti - lettera.com
La fine della strada: Improvvisazioni sull'anima - alla riscoperta di John Barth
continua la lettura
Marco Denti - lettera.com
La fine della strada: Improvvisazioni sull'anima - alla riscoperta di John Barth
continua la lettura
Andrea Carraro - Il Messaggero
Quando John Barth raccontava la perdita dell'innocenza
continua la lettura
Stefano Ciavatta - Pickwick.it
John Barth
continua la lettura
Simona Orlando - Rock star
La fine della strada
continua la lettura
John Barth - Il Foglio
La fine della strada
continua la lettura
Gabriele Romagnoli - Musica di Repubblica
L'uomo che scriveva libri gemelli
continua la lettura
Giuseppe Genna - I Miserabili
Barth: "La fine della strada"
continua la lettura
Francesco Màndica - Alias - il manifesto
Contaminatore delle storie
continua la lettura
Prezzo copertina
12 €
- sconto 15%
10,20 €

Titolo Originale
The End of the Road

Traduzione
Aldo Buzzi

Prefazione
Simone Barillari

ISBN
88-7521-001-2

Pagine
273

Pubblicazione
marzo 2004


contenuti extra

Ti consigliamo anche

John Barth
L'Opera Galleggiante Torna in libreria, in una nuova edizione arricchita da materiale extra, il primo romanzo di Barth....
Richard Yates
Revolutionary Road Un’edizione con contenuti extra a un prezzo speciale!Nominato da Time tra i «100 Best...
Bernard Malamud
Il migliore Torna in libreria uno dei più grandi romanzi americani del dopoguerra, un classico perenne:...
John O'Hara
Appuntamento a Samarra Dopo Richard Yates, una nuova riscoperta americana nella collana dei classics. È la...
Stanley Elkin
Magic Kingdom Dopo Barth, Purdy, Yates, minimum fax continua nella sua riscoperta dei "classici contemporanei"....
Richard Yates
Disturbo della quiete pubblica Dopo il successo di Revolutionary Road, minimum fax riscopre un altro straordinario romanzo di...
James Purdy
Malcolm James Purdy è stato definito «un autentico genio americano» da Gore Vidal, e...
Donald Barthelme
Ritorna, dottor Caligari Amato da un realista come Raymond Carver (che in una recensione dichiara: «Donald Barthelme...
Google+